Soldi

Ecco quanto incassano i Comuni dalle multe stradali

Nel 2017 da ammende e sanzioni, le amministrazioni locali hanno ricavato ben 1,67 miliardi, il risultato migliore degli ultimi anni. Ecco perché

vigili_multe_autovelox

Giuseppe Cordasco

-

Per chi pensa che in molti Comuni le multe stradali servano semplicemente a fare cassa, ecco un dato che non potrà che confermare questa maliziosa sensazione.

Nel 2017 infatti le amministrazioni locali hanno incassato dalla voce “ammende e sanzioni” un totale di circa 1,67 miliardi di euro, un vero record, visto che si tratta del gettito maggiore mai registrato da questa fonte di bilancio, con un aumento del 18% rispetto al 2016.

I dati sono tratti da una rielaborazione del Sole24Ore che ha attinto a fonti della Ragioneria dello Stato. Fonti, dalle quali è anche possibile comprendere il perché di questo vero e proprio boom da multe stradali.

Le ragioni dell’aumento

Le motivazioni di una crescita così sostenuta delle entrate derivanti dalle sanzioni inflitte agli automobilisti, sono diverse e variano da Comune a Comune. In alcuni casi ad incidere in maniera rilevante è stata l’installazione di nuovi autovelox, in altri invece il balzo di gettito è coinciso con l’avvio stesso di una riscossione organizzata che in precedenza praticamente non era mai avvenuta.

A questo proposito tra l’altro, bisogna aggiungere che un contributo decisivo al boom di entrate è stata dato anche dal miglioramento della riscossione effettiva nei Comuni in cui essa già avveniva. Un dato questo che comunque resta ancora in sofferenza in molte città.

Basti pensare al caso di Napoli, dove per ogni 100 euro di multe elevate, se ne riescono a riscuotere effettivamente solo meno di 20. Infine, fondamentale per l’incremento degli incassi da sanzioni è stata la rottamazione, che ha permesso in molte città di rientrare di poste di bilancio che altrimenti sarebbero andate perse.

Emblematica ancora una volta la situazione di Napoli dove, proprio grazie alla rottamazione, nel 2017 gli incassi da multe stradali sono aumentati più del 55%.

Le città dove si incassa di più e di meno

Accennato già al caso di Napoli, vediamo nel dettaglio quali sono i dati più significativi che emergono dalla classifica delle varie città capoluogo rapportate alla multe elevate entro il proprio territorio.

Se si considera il rapporto tra gettito complessivo e abitanti residenti, in testa alla graduatoria troviamo Firenze, con quasi 130 euro procapite all’anno, seguita da Bologna con 127 e Milano, terza in classifica, con 123 euro.

I valori più bassi li troviamo invece a Forlì, Vibo Valentia e Benevento, con rispettivamente, 3,6, 4,3 e 4,8 euro pro capite. Se prendiamo in considerazione il gettito complessivo invece, in testa, e non potrebbe essere altrimenti, troviamo Roma, che nel 2017 ha incassato complessivamente 178 milioni di euro da multe stradali.

La Capitale è poi seguita da Milano con 160 milioni e da Bologna con quasi 48 milioni. Le entrate più esigue si sono invece registrate a Isernia, Vibo Valentia e Fermo, rispettivamente con 140mila, 180mila e 290mila euro.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Rottamazione cartelle, ecco i Comuni che la permetteranno

Sulle tasse locali, le singole giunte dovevano decidere entro oggi se adottare o meno i pagamenti agevolati e a rate degli arretrati

Cartelle ex Equitalia: ecco come funzionerà la rottamazione bis

Il governo ha intenzione di riaprire i termini di adesione per chi ha saltato qualche rata e per molti di quelli rimasti esclusi dal primo round

Cartelle Equitalia, a chi conviene la rottamazione

In attesa del via libera definitivo al decreto fiscale, bisognerà valutare l’opportunità di saldare i debiti arretrati in sole 4 rate

Autovelox, illegali quelli senza revisioni

Una nuova sentenza della Corte Costituzionale potrebbe dare il via a una serie di ricorsi dei cittadini multati

Autovelox: le regole da rispettare e come difendersi

Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo, spiega quali sono i requisiti di legge che devono rispettare e come l’automobilista possa difendersi

Autovelox, la nuova supertassa comunale

Spuntano come funghi: a Milano, Roma, Bologna, ma anche nelle piccole città. Altro che Tasi e Tari: sono i radar stradali a garantire alle esauste casse municipali i più facili incassi. Ma monta la protesta

Ecco come ti truffo l'autovelox

L'ultima idea di un uomo che riusciva a modificare il numero di targa con una congegno da 007 davanti ai rilevatori

Commenti