Soldi

Dove vivono i milionari nel mondo

I risultati del Global Wealth Report di Credi Suisse. La ricchezza globale cresce a un ritmo sostenuto: l'Italia è al settimo posto con 1,2 milioni di patrimoni a sei zeri

Milionari

Il mondo è sempre più ricco - 21 novembre 2017 – Credits: iStock - SIphotography

Secondo l’ottava edizione dello studio “Global Wealth Report” di Credit Suisse, nei dodici mesi conclusi a giugno, la ricchezza globale è cresciuta del 6,4%, un tasso superiore a quello degli ultimi quattro anni. L'incremento di 16,7 trilioni di dollari porta dunque la ricchezza complessiva a quota 280 trilioni di dollari. Il risultato è stato raggiunto grazie all'andamento positivo del mercato azionario e all’aumento dei prezzi di asset non finanziari. Secondo Credit Suisse, le persone con un patrimonio a sei zeri sono oggi più di 36 milioni e 2,3 milioni in più dell'anno precedente.

Stati Uniti sempre al comando

Con il 43% dei milionari del mondo, pari a oltre 15 milioni di persone, gli Stati Uniti sono il paese con il più alto numero di super ricchi. Nell'ultimo anno, il paese ha contribuito per 8,5 trilioni di dollari al valore del mercato azionario globale. Ma non è tutto, perché circa la metà dei nuovi milionari ha un passaporto americano. In seconda posizione, con il 7% del totale dei super ricchi c'è il Giappone, la cui crescita, però, continua a essere negativa.

La situazione dell’Europa

Terzo posto per il Regno Unito che conta il 6% dei milionari totali, pari a 2,1 milioni di persone. Il loro numero, in realtà, è stato influenzato negativamente dalla Brexit e dalla svalutazione della sterlina. Con il 5% ciascuno, nella classifica seguono Germania, Cina e Francia che vantano oltre 1,9 milioni di milionari. L’Italia è al settimo posto con il 4% dei milionari del mondo e 1,2 milioni di persone e precede il Canada e Australia che, con circa un milione ciascuno, rappresentano il 3% dei super ricchi.

Da dove provengono i nuovi ricchi

E' stato grazie a un aumento del valore dell’euro che l’Europa conta adesso 620.000 milionari in più, distribuiti fra Germania, Francia, Italia e Spagna. Altri 200.000 sono i nuovi ricchi dell'Australia e, complessivamente, anche Cina e India registrano 200mila milionari in più. Solo pochi paesi hanno assistito a un calo del numero di milionari e questo è dovuto soprattutto a una svalutazione della moneta, come nel caso di Regno Unito e Giappone che hanno perso rispettivamente 34mila e 300mila milionari.

Tutti i record della Svizzera

Tra tutti i paesi, la Svizzera è quello dove la ricchezza personale è cresciuta di più negli ultimi anni, complice un rafforzamento del franco svizzero contro il dollaro. Oggi, la Svizzera rappresenta l’1,7% delle persone più ricche al mondo e due terzi dei suoi cittadini adulti hanno un patrimonio personale superiore a centomila dollari. L’8,8% degli svizzeri, inoltre, sono milionari e 2.780 persone hanno asset per oltre 50 milioni di dollari. Per contro, è l'unico paese fra i dieci monitorati nel lungo termine a non aver registrato una riduzione dell’ineguaglianza.

I giovani pagano il prezzo più alto

Al lato opposto della classifica, il 70% degli adulti del mondo possiede meno di diecimila dollari. A dispetto del fatto di essere la generazione più preparata rispetto quelle precedenti, i giovani sono i più penalizzati, perché non hanno la possibilità di accumulare ricchezza come è successo ai baby-boomer. Solo una minoranza delle generazioni più giovani e chi lavora in settori come la tecnologia o la finanza, infatti, è riuscito a superare il cosiddetto “svantaggio dei millennials” ed è entrato nel ranking dei super ricchi.

Per saperne di più:

- Perché non torneremo mai alla ricchezza post-bellica

- La classifica dei dieci più ricchi al mondo secondo Forbes


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti