10 miliardari nati poveri: chi sono, quanto valgono e come hanno avuto successo

Nella top ten delle storie di perseveranza e determinazione c’è anche un italiano

Larry Ellison

Larry Ellison, co-fondatore e executive chairman Oracle Corp - 16 marzo 2018 – Credits: TORU YAMANAKA/AFP/Getty Images

Stefania Medetti

-

Alcuni fra gli uomini più ricchi del mondo partono da umili natali. Lo racconta Business Insider che dedica una carrellata alle storie di successo “dalle stalle alle stelle”. Ecco chi sono i primi dieci super ricchi che hanno cominciato da zero.

10 - Shahid Kahn

Arrivato negli Stati Uniti dal Pakistan, ha lavorato come lavapiatti con una paga da 1,20 dollari l’ora per mantenersi all’università. Adesso, ha un patrimonio stimato da 7,2 miliardi di dollari, è il proprietario di Flex-N-Gate, una fra le più grandi aziende private degli Stati Uniti specializzata nei componenti per auto, ma si è portato a casa anche le squadre dei Jacksonville Jaguars e del Fulham.

9 - George Soros

Sopravvissuto all’occupazione dell'Ungheria da parte della Germania, il futuro finanziere è arrivato a Londra nel 1947, ospite di alcuni familiari. Per pagarsi gli studi alla London School of Economics ha lavorato come cameriere e facchino. Prima di conquistare un posto in una banca di New York ha lavorato in un negozio di souvenir. Nel 1992, la scommessa contro la sterlina inglese l’ha trasformato in un miliardario. Il valore del suo patrimonio si aggira su otto miliardi di dollari.

8 - Jan Koum

Nato in Ucraina, si è trasferito con la madre in California all'età di 16 anni. I due hanno vissuto con i sussidi dello stato e, per fare quadrare i conti, Koum si occupava delle pulizie di un negozio locale. Autodidatta nella programmazione di computer, nel 2009 ha contribuito a fondare WhatsApp, più grande società di servizi di messaggistica del mondo acquisita da Facebook nel 2014 per 22 miliardi di dollari. La fortuna di Koum supera i nove miliardi di dollari.

7 - Roman Abramovich

Nato in Russia è rimasto orfano all'età di due anni ed è stato cresciuto dalla famiglia di uno zio nel nord del paese. Mentre studiava all’Auto Transport Institute di Mosca, ha creato una piccola società che produceva giocattoli di plastica che, successivamente, ha fatto da trampolino alla sua carriera nel settore del petrolio. Nel 2005, la sua società Sibneft è stata acquisita da Gazprom per 13 miliardi di dollari. È proprietario del Chelsea Football Club e dello yacht più grande del mondo, costato 400 milioni di dollari. Il suo patrimonio si attesta a quota 11,5 miliardi.

6 - Lakshmi Mittal

Figlio di una povera famiglia del Rajasthan, Mittal ha iniziato a mettere le basi della sua fortuna con un discount nel settore dell'acciaio. Oggi, il suo patrimonio supera 18 miliardi di dollari.

5 - Leonardo Del Vecchio

Figlio di di una famiglia di cinque figli, è stato mandato in orfanotrofio perché la madre vedova non poteva occuparsi di lui. Il suo primo lavoro è stato una fabbrica che produceva stampi per auto e montature per occhiali. All'età di 23 anni, ha aperto la sua fabbrica che, con il nome di Luxottica, è diventata il più grande produttore mondiale gli occhiali. Nel 1999, inoltre, ha acquisito l’americana Ray-Ban e nel 2007 è stata la volta di Oakley. Il suo patrimonio sfiora 23 miliardi di dollari.

4 - François Pinault

Al timone del conglomerato della moda Kering, Pinault ha lasciato la scuola superiore a causa della pressione dei compagni che lo prendevano in giro per la sua povertà. Come businessman, è noto per una strategia predatoria che lo porta ad acquistare aziende più piccole a prezzi bassi quando si trovano in difficoltà. Oggi possiede marchi come Gucci, Stella McCartney e Yves Saint Laurent, oltre alla casa d’asta Christie’s. Patrimonio da 28,5 miliardi di dollari.

3 - Li Ka-shing

Nel 1940 ha lasciato la Cina per trasferirsi a Hong Kong. All’età di 15 anni, dopo la morte del padre, si è fatto carico di mantenere la famiglia. Il suo primo business è stato nella plastica, ma il successo è arrivato con il passaggio all'immobiliare. Oggi ha una fortuna da 35 miliardi di dollari.

2 - Sheldon Adelson

Figlio di un tassista, Adelson è cresciuto nel Massachusetts, dove vendeva giornali all'età di 12 anni. Ha costruito la propria fortuna con distributori automatici, vendendo pubblicità sui giornali, sviluppando complesso immobiliare e attraverso fiere di settore. Nel 2009, in seguito alla crisi finanziaria, si stima che in pochi mesi abbia perso 24 miliardi di dollari, ma li ha riguadagnati in pochi anni e oggi, con un patrimonio da 26,5 miliardi di dollari è una fra le persone più ricche. È a capo di Las Vegas Sands, la più grande società di casinò al mondo.

1 - Larry Ellison

Nato a Brooklyn da una madre single, è stato cresciuto dagli zii a Chicago. Dopo la morte della zia, ha abbandonato il college e si è trasferito in California dove, per otto anni, ha fatto ogni tipo di lavoro. Nel 1977, ha dato vita alla software company Oracle, una fra le più grandi aziende tecnologiche. La sua ricchezza supera i 64 miliardi di dollari. 

Per saperne di più

- Quanti sono i miliardari e qual è il loro patrimonio

- Dove vivono i miliardari nel mondo


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 miliardari senza laurea secondo Forbes

Ecco chi ce l’ha fatta a dispetto della mancanza di un titolo di studio

Miliardari: perché dall’inizio della crisi il loro numero è raddoppiato

Il patrimonio dei super ricchi cresce al ritmo di mezzo milione di dollari al minuto e il divario con i poveri si fa sempre più ampio

Dieci idee per trasformare i vostri figli in miliardari

Coltivare la natura imprenditoriale dei più piccoli è possibile: ecco quali strategie applicare sul campo 

Commenti