Salone di Ginevra: Veneno, La Ferrari, Mc Laren P1 e le auto da milionari

Ecco il top della produzione europea nei segmenti delle supersportive e del lusso

 

Oltre alle ultime arrivate tra le berline, coupé e crossover di serie e delle GT ad alte prestazioni (Porsche 911 GT3, Aston Martin Vanquish, Jaguar XF, Alfa Romeo 4C e Maserati GranTurismo MC Stradale quattro posti) la vera novità della manifestazione sono state le hypercar in serie limitata o limitatissima. Nello stand della Ferrari, dopo un battage avviato da mesi, è stata svelata La Ferrari, cioè il modello in serie limitata che prenderà il posto della Enzo nelle aspirazioni dei super-collezionisti. La risposta della Lamborghini si chiama invece Veneno (come un toro del secolo scorso) e si spinge ancora oltre LaFerrari: 3 milioni di euro più tasse, per tre soli esemplari già venduti. Il club delle auto milionarie ha visto a Ginevra un terzo importante debutto, quello della McLaren P1, ispirata come LaFerrari dal mondo della Formula Uno. Anche questo bolide verrà fabbricato in serie limitata (375 esemplari) e permetterà ai fortunati acquirenti, in cambio di un bonifico di 1 milione di euro, di scattare, anche in questo caso con l'aiuto della sezione ibrida, da 0 a 200 km/h in 7 secondi. Megalistini anche le ammiraglie che hanno tenuto banco a Ginevra, la Rolls-Royce Wraith (250mila euro) e la Bentley Flying Spur (attorno a 300mila euro) destinate come la maggior parte delle hypercar al mercato Usa, a quello cinese, a quello russo, al Medio Oriente e - caso raro in Europa - all'Inghilterra che continua ad acquistare auto di lusso.

TUTTO SUL SALONE DI GINEVRA

© Riproduzione Riservata

Commenti