Il programma economico del Ministro Padoan

In un'intervista a IlSole24Ore Pier Carlo Padoan mette in fila le sue priorità per il Paese: tagli fiscali, 5 miliardi dalla spending review e coperture transitorie

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan – Credits: PAOLO CERRONI / Imagoeconomica

Ilaria Molinari

-

È la prima intervista che rilascia da Ministro dell'Economia del Governo Renzi. Pier Carlo Padoan, ex capo economista e vicesegretario generale dell'Ocse, snocciola il suo piano di riforma per il lavoro e il fisco, nonché i numeri su quanto conta di incassare dalla spending review in corso per mano del commissario Carlo Cottarelli. "La priorità assoluta di questo Paese è la crescita" dice il Ministro a IlSole24Ore.

------------------
Chi è Pier Carlo Padoan
------------------

Ecco i punti da seguire per raggiungerla.

- CUNEO FISCALE E LAVORO
Padoan lo mette al primo posto: il cuneo fiscale su salari e costo del lavoro pesa troppo, sostiene. Per risolvere il problema "sarebbe utile concentrare tutto l'intervento in una direzione... tutto sulle imprese, e quindi Irap e oneri sociali, oppure tutto sui lavoratori, attraverso l'Irpef". Sta valutando. Così come sta valutando le riforme sul lavoro contenute nel Jobs Act, la tassazione delle rendite finanziarie ("sono tante e molto diverse, per ciascuna bisogna valutare gli effetti sul gettito, sulle famiglie e sui mercati"), l'entità dell'intervento di riduzione del cuneo: i famosi 10 miliardi di cui ha parlato il presidente del Consiglio Matteo Renzi . E qui si passa al punto successivo.

- SPENDING REVIEW
Per trovare i soldi per tagliare il cuneo fiscale è necessario fare cassa con i tagli alla spesa, la famosa "spending review" a cui sta lavorando Carlo Cottarelli e che, per quanto riguarda il grosso dei risultati, ha una visione a tre anni. Ma, aggiunge Padoan, per il 2014 sarebbe possibile già ricavare 5 miliardi, cifra che il Ministro definisce "non irragionevole". Ma 5 miliardi non sono 10. Nessun problema, aggiunge Padoan perché "sia il taglio del cuneo sia la revisione della spesa si articoleranno in modo simultaneo ma produrranno i loro effetti con tempi diversi."

----------------
Il modello di spending review di Cottarelli
----------------

- FONDI UE
L'obiettivo di Padoan è convincere la Ue a utilizzare i fondi europei anche per due capitoli prioritari come mercato del lavoro e competitività delle imprese.

----------------
Lo scandalo italiano dello spreco dei fondi UE
----------------

- DEFICIT E DEBITO
"Non possiamo permetterci di tornare sopra il 3% nel rapporto deficit/pil" taglia corto il Ministro. Mentre sul debito, tra le altre misure, si punta anche sulle privatizzazioni a partire da Poste Italiane .

- DEBITI PUBBLICA AMMINSITRAZIONE
"Sbloccheremo i pagamenti per il 2013" ha aggiunto "e grazie al coinvolgimento della Cdp pensiamo di poter risovere strutturalmente il problema".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I tre motivi per cui l'Fmi promuove il governo Renzi

Il calo delle tasse sul lavoro, la nomina di Padoan all'economia e la delega fiscale piacciono al Fondo Monetario Internazionale

Governo Renzi, quanto costa il programma economico

Il taglio del cuneo fiscale sarà di 10 miliardi mentre il rimborso dei debiti alla pubblica amministrazione vale almeno 50-70 miliardi di euro. Il rebus delle coperture finanziarie

Il programma economico di Renzi nel discorso al Senato

Sblocco immediato dei debiti della pubblica amministrazione e riduzione a due cifre del cuneo fiscale. Ecco gli obiettivi ambiziosi del nuovo premier

Commenti