Stipendi: quanto guadagnano gli uomini della Consob

La Commissione pubblica gli stipendi e i bonus di tutti i dirigenti e responsabili degli uffici che costano ogni anno oltre 10 milioni di euro

– Credits: Marco Carli / Imagoeconomica

Massimo Morici

-

Grazie all'operazione trasparenza, introdotta dal governo Monti con decreto legislativo del 14 marzo 2013, sul sito della Consob sono stati pubblicati tutti gli stipendi dei dirigenti, compresi i vertici della Commissione.

Partiamo da quelli del presidente Giuseppe Vegas , il cui stipendio ammonta a 311.658,53 euro, e del commissario Paolo Troiano pari a 280.492,68 euro.

Per tutti gli altri è stata specificata sia la quota fissa sia quella variabile (qui in dettaglio i dati).

A partire dagli incarichi amministrativi di vertice: il direttore generale Gaetano Caputi ha portato a casa nel 2013 uno stipendio lordo di 290.425 euro; il vice direttore Giuseppe D’Agostino 270.745 euro, di cui 23,578 di variabile; il segretario generale Guido Stazi 242.760 euro; l’avvocato generale Fabio Bigianti 265.883 euro (47.186 di variabile); e il funzionario generale Pietro Farina 249.703 euro (34.105 euro).

Le cifre qui sopra elencate fanno riferimento al compenso erogato per l'anno 2013 "al lordo delle ritenute previdenziali, erariali e di ogni altro onere a carico del dipendente", si legge nel sito, mentre le componenti variabili comprendono "i compensi corrisposti a titolo di premio di presenza, trattamento di missione, gratifica, efficienza aziendale".

Ricordiamo, inoltre, che la Consob si articola in 9 divisioni, nell'ambito delle quali sono coordinati una quarantina di uffici.

Scendendo così nella piramide, troviamo 10 dirigenti responsabili di divisione che percepiscono un totale di 2.121.522 euro, da cui dipendono altri 50 dirigenti con incarico di responsabili d'ufficio che in totale costano poco meno di 7 milioni di euro (6,97 milioni di euro).

A questi, si aggiungono gli stipendi di altri 14 dirigenti non responsabili di unità organizzativa, che percepiscono un totale di 1.881.017 euro, e i 36.000 euro per le consulenze esterne, di cui 26.000 ai componenti del Collegio revisori dei conti (13.000 a Maurizio Meloni e 11.500 a testa a Biagio Mazzotta e Matilde Carla Panzeri) e 10.000 per il garante etico, Alfonso Quaranta.

Stando ai dati estratti dal conto annuale 2012 (ultima disponibile), i dirigenti Consob due anni fa erano 67 (60 indeterminati e 7 a tempo indeterminato) e la loro paga ammontava in totale a 10,4 milioni di euro, mentre i 515 impiegati a tempo indeterminato (più 37 a termine) costavano poco più di 38 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Stipendi dei manager pubblici, i conti non tornano

Dal taglio delle buste paga dei dirigenti Matteo Renzi vorrebbe ricavare 500 milioni. Ma potrebbe fermarsi a meno della metà.

Commenti