Come trovare lavoro su Linkedin in quattro mosse

I consigli di Mariano Corso (School of Management del Politecnico di Milano) per utilizzare con successo il proprio profilo

Massimo Morici

-

Se state cercando lavoro sul web, non trascurate i social network. Soprattutto quelli professionali.

In rete ce ne sono molti, anche se tra i più utilizzati - e frequentati da chi si occupa di selezione delle risorse umane - c'è senz'altro Linkedin .

Ecco perché curare e, soprattutto, aggiornare con costanza il proprio proprio profilo all'interno di questa piattaforma è ormai indispensabile per ricercare opportunità di lavoro e carriera.

Bisogna però conoscere alcune tecniche per essere efficaci nella promozione.

Linkedin, infatti, sta ridefinendo alcuni dei criteri di selezione tradizionali adottati finora dagli head hunter: oggi contano molto aspetti come il network professionale della persona, il profilo digitale e la reputazione sul web.

Panorama.it ha sentito Mariano Corso , esperto di organizzazione e risorse umane, responsabile scientifico dell'Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano.

Ecco i suoi consigli per utilizzare con successo il proprio profilo Linkedin.

Curare l’immagine digitale
Scegliere la foto giusta, curare l'headline, ossia la descrizione sintetica delle proprie competenze ed esperienze lavorative, redigere descrizioni sintetiche ma dettagliate delle proprie esperienze di lavoro utilizzando le parole chiave giuste. Sono alcuni dei passi indispensabili per presentarsi ai potenziali datori di lavoro su Linkedin.

Coltivare il proprio network
Su Linkedin conta la regola dei "sei gradi di separazione". Per questo è utile collegarsi con i propri colleghi o con persone che lavorano nello stesso settore. Coltivare la rete di contatti significa anche aggiornare periodicamente il proprio profilo e interagire attraverso post e commenti con la propria rete.

Partecipare alle discussioni
Frequentando attivamente i gruppi di Linkedin ponendo domande o commentando gli interventi degli altri non solo si acquisiscono nuove competenze, ma è anche più facile entrare in contatto con potenziali datori di lavoro e collaboratori.

Ottenere segnalazioni
Linkedin, come tutti i social network è uno strumento che si basa sulla collaborazione e la reciprocità. È buona prassi scrivere una segnalazione sulle persone con cui si è lavorato, senza limitarsi soltanto a colleghi e collaboratori, o confermarne le qualità e le competenze secondo il meccanismo di "endorsement" (riconoscimento) recentemente introdotto sulla piattaforma. È il modo migliore per ottenere segnalazioni.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Cerco lavoro, vado in Europa

Aziende tedesche, inglesi, norvegesi, svedesi e danesi sono a caccia di personale in italia. Hanno bisogno di ingegneri, medici, cuochi. Ma è solo una parte delle opportunità offerte nel nord del continente. Che, a fatica, sta diventando un mercato unico dei lavoratori.

Commenti