L'Europarlamento azzera il roaming entro 2015

Il Parlamento europeo ha approvato la proposta di azzerare il costo del roaming, all'interno dei confini dell'Ue, entro il Natale 2015. Ora passa all'esame del Consiglio dei ministri UE

smartphone

Redazione

-

Il Parlamento europeo ha oggi approvato in prima lettura la proposta di azzerare il costo del servizio di roaming entro i confini dell'Ue entro il Natale 2015.

Il provvedimento dovrà ora passare l'esame del Consiglio dei ministri Ue nell'ambito della procedura di co-decisione.

La battaglia per l'eliminazione dei costi del roaming è da tempo sostenuta dalla commissaria Ue all'Agenda digitale Neelie Kroes, che difende il pacchetto di misure dalle contestazioni degli operatori tlc.

"Fondamentalmente - ha detto qualche mese fa - il roaming è sulla via della scomparsa in un modo o nell'altro, è tempo di arrendersi all'insostenibile e far fronte alle grandi opportunità del futuro".

Secondo un'indagine di Eurobarometro dello scorso 17 febbraio, quasi la meta' degli europei (47%) non usa mai internet quando e' in roaming, mentre un quarto spegne direttamente il cellulare quando si trova all'estero. Secondo la ricerca, in questo modo gli operatori di tlc perdono così 300 milioni di clienti potenziali. (ANSA).

© Riproduzione Riservata

Commenti