Esselunga dal 2014 assumerà 2 mila persone

Serviranno a portare a termine il piano di sviluppo della rete. E intanto Bernardo Caprotti tira le somme dei risultati del 2013: +1,7% di vendite

– Credits: Stefano Capra / Imagoeconomica

Redazione

-

Tra il 2014 e il 2015, il Gruppo Esselunga ha intenzione di assumere 2.000 persone per dare seguito al piano di sviluppo e dell’aggiornamento della rete. La politica di assunzioni fa seguito all'incremento di personale realizzato nel 2013 quando i dipendenti sono aumentati di 400 unità per un totale di 20.605 persone.

L'anno infatti è stato buono nonostante la crisi. Il Gruppo Esselunga guidato dal fondatore Bernardo Caprotti, ha chiuso il 2013 con oltre 6,9 miliardi di euro di vendite pari all'1,7% in più del 2012. Il dato assume maggiore rilevanza se si considera all'interno di un mercato caratterizzato da una significativa contrazione dei consumi, anche alimentari. Il risultato operativo è stimato in oltre 300 milioni di euro, in contrazione rispetto al 2012 a seguito della politica di prezzi applicata. Infatti, mentre i fornitori hanno praticato aumenti dell’1,8%, Esselunga comunica di aver mantenuto per i propri clienti gli stessi prezzi del 2012, cioè ha venduto a inflazione zero. Negli ultimi due anni, fa sapere la società, a fronte di incrementi di prezzo ricevuti per circa il 4%, Esselunga non ha trasferito nulla sul conto dei propri clienti.

© Riproduzione Riservata

Commenti