Esodati, che fine ha fatto la legge che li salva

A metà aprile, dovrebbe arrivare in Parlamento il ddl che permette a migliaia di lavoratori di andare in pensione senza le regole della legge Fornero. Ma resta il nodo delle coperture

Una manifestazione di lavoratori esodati – Credits: Massimo Percossi/Ansa

Andrea Telara

-

Un testo di sole tre pagine e sette articoli. E' la proposta di legge bipartisan, che punta a risolvere una volta per tutte (o almeno si spera) il problema degli esodati, cioè quei lavoratori che si erano messi in mobilità prima del 2012 in vista della pensione e che sono poi rimasti beffati dalla Riforma Fornero del dicembre 2011, che ha innalzato di colpo l'età del pensionamento (fino a 66 anni).

LA RIFORMA DELLE PENSIONI DI ELSA FORNERO

A presentare il provvedimento, è stato un gruppo di deputati di entrambe gli schieramenti, da Cesare Damiano del Pd a Renata Polverini del Pdl, da Massimiliano Fedriga della Lega sino a Titti Di Salvo e Giorgio Airaudo di Sel.

STORIE DI ESODATI

La legge salva-esodati dovrebbe essere discussa in Parlamento a partire da metà aprile (inizialmente nell'aula di Montecitorio). La presidente della Camera, Laura Boldrini, prevede infatti una calendarizzazione in tempi brevi, poiché la questione viene considerata urgente da diversi deputati del centrosinistra e del centrodestra.

La nuova legge consente di mettersi a riposo a tutti quei lavoratori che hanno firmato un accordo per la mobilità prima del 31 dicembre 2011 e che, entro la fine del 2018, maturano i requisiti per il pensionamento secondo le regole precedenti la riforma Fornero. A questa categoria di salvaguardati, si aggiungono poi altre categorie lavoratori come chi, prima dell'arrivo della legge Fornero era stato autorizzato alla prosecuzione volontaria del versamento dei contributi per raggiungere la pensione o aveva un rapporto di assunzione a tempo determinato, che si è interrotto entro il 31 dicembre 2011

ECCO IL TESTO DELLA LEGGE SALVA-ESODATI

Resta però un nodo da sciogliere: quello delle coperture finanziarie. Secondo il testo della legge, le risorse dovrebbero essere reperite con dei provvedimenti ad hoc, in materia di giochi online e lotterie istantanee. Spetta però al governo, che oggi è impegnato nella preparazione del Def (il Documento di di Economia e Finanza), esprimere un parere determinante sulla norma salva-esodati. Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti , dovrà dire se ci sono abbastanza soldi a disposizione visto che, secondo le stime più accreditate, la somma necessaria per finanziare i provvedimenti è di almeno 3 miliardi di euro all'anno.

GLI ESODATI E IL GOVERNO LETTA

GLI ESODATI ANTE-2010 CHE ASPETTANO I SOLDI

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Esodati della scuola, perché non possono andare in pensione

Bloccato il provvedimento che consentiva al personale dell'istruzione di mettersi a riposo con la quota 96, tra età anagrafica e anni di carriera

Esodati, la crisi di governo e la legge che può salvarli

Il premier Letta esce di scena e lascia aperto il problema dei lavoratori anziani senza pensione e senza impiego. Le vittime della riforma Fornero ora sperano nel Parlamento

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965