La (triste) storia della disoccupazione

Ecco l'andamento dei senza lavoro dal 2011 al primo trimestre del 2014. Per l'Istat la somma di disoccupati e sfiduciati sfiora ormai quota 7 milioni

Andamento del tasso di disoccupazione in Italia. (Fonte: Istat. Grafico a cura di Pierluigi Tolot)

Marco Cobianchi

-

I senza lavoro in Italia sono circa 7 milioni. Il dato è la somma del numero delle persone disoccupate e delle persone sfiduciate, quelle che hanno perso anche di cercarlo un posto di lavoro. Nei primi tre mesi di quest’anno gli uomini e le donne che non hanno un posto sono arrivati alla incredibile cifra di 3,5 milioni ai quali, appunto, si aggiungono 3,4 milioni di sfiduciati.

Nel grafico qui sopra si ripercorre la storia della disoccupazione in Italia a partire al primo trimestre del 2011 dal quale emerge che anche quando la disoccupazione era molto bassa (beh, diciamo che con gli occhi di oggi sembra bassa, ma in realtà, nel 2011, l’allarme lavoro era già scoppiato) a soffrire di più l’assenza di un impiegano erano le donne. Come oggi. 

© Riproduzione Riservata

Commenti