I soldi che l'Italia ha versato ai Paesi in crisi? 50 miliardi

È il totale di quanto ci è costata la solidarietà europea negli ultimi 4 anni

Sostegno finanziario dell'Italia ai Paesi della Uem. In miliardi di euro. (Fonte: Banca d'Italia, supplemento al bollettino statistico n.67 - Grafico a cura di Pierluigi Tolot)

Marco Cobianchi

-

La solidarietà europea è costata finora alle casse dello Stato 51,5 miliardi di euro. Lo dice il grafico qui sopra (Fonte: Banca d’Italia) che suddivide tutti i contributi che l’Italia ha versato negli ultimi 4 anni. La quota maggiore è il contributo verso l’Efsf, il Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria. Si tratta del fondo che nel momento peggiore della crisi dei debiti pubblici ha prestato soldi, in diverse tranches, a Irlanda, Grecia e Portogallo. Il punto paradossale dell’Efsf è che i soldi che per i quali l'Italia si è impèegnata (e quindi non sono stati effettivamente "versati") sono conteggiati come debito pubblico.  

Altri 11 miliardi circa sono andati all’Esm, il Meccanismo Europeo di Stabilità, un fondo permanente (mentre l’Efsf è temporaneo) nato ufficialmente l’8 ottobre del 2012 con una capacità complessiva di 500 miliardi di euro. Gli ultimi 10 miliardi sono stati erogati in modo bilaterale dall’Italia alla Grecia. 

© Riproduzione Riservata

Commenti