Economia

Mediolanum scatena le truppe sulle polizze

Alla convention di Torino Massimo Doris annuncia: "Decuplicare il numero dei clienti assicurati". L'intervento del fondatore Ennio.

Guido Fontanelli

-

Accolto come un cantante rock, sommerso dalle urla dei suoi promotori mentre fende la folla del Pala Alpitour di Torino, il fondatore di Mediolanum Ennio Doris finalmente sale sul palco. E snocciola una serie di dati sulla crescita del pil e delle aziende quotate negli ultimi 28 anni. Uno sviluppo che ha attraversato le crisi del 2001 e del 2008 senza arrestarsi, perché “il mercato subisce fasi di grande volatilità ma il suo trend è positivo“. Morale: grazie alla formula di Mediolanum, capace di non fuggire quando la borsa va giù ma anzi di investire di più nei momenti peggiori, la banca di Doris fa la differenza rispetto alla concorrenza. E Doris galvanizza il pubblico invitando tutti a fare di più per i clienti e soprattutto per chi non lo è (ancora). E così cala il sipario sulla convention.

Una lunga giornata piena di luci, musica, interventi e aperta dal figlio Massimo. “Si fa sul serio” ha ripetuto due volte Doris Jr davanti alla platea di 4.700 family banker e collaboratori di Banca Mediolanum. Accompagnato dalle immagini proiettate da tre mega schermi lunghi di 70 metri, l’amministratore delegato della banca ha annunciato il nuovo fronte da aggredire: la protezione dei clienti, ovvero il mondo dei prodotti assicurativi. “In cinque anni” ha detto Doris “dobbiamo decuplicare il numero di clienti protetti da una polizza”. In altri termini portare dal 2 al 27% la quota di clienti con un contratto di assicurazione targato Mediolanum. Numeri forti: nel 2018 il gruppo ha emesso 6,7 milioni di polizze, nel 2019 dovranno salire a 25 milioni e a ben 100 milioni nel 2023. Il tema della protezione non è stato l’unico toccato da Massimo Doris e da Gianluca Bosisio, direttore generale nella prima parte della manifestazione. L’amministratore delegato ha ricordato che la banca non solo è solida e fa profitti (72 milioni nel 2018, più 21%) ma  è attenta all’ambiente con una serie di soluzioni a basso impatto ambientale e al benessere dei suoi collaboratori con  servizi dedicati, dall’asilo nido al supporto sanitario. Senza dimenticare il ruolo della Fondazione Mediolanum guidata da Sara Doris, sorella di Massimo. La fondazione ha aiutato 81 mila bambini nel mondo, anche grazie al tempo fornito gratuitamente dai dipendenti della banca .

Il saluto di Vialli

Per quanto riguarda il digitale, Bosisio ha annunciato l’accordo con Garmin Pay, sistema di pagamento con lo smartphone che si aggiunge a quelli già stretti con Apple, Google  Samsung. “Siamo gli unici in Italia ad offrire i quattro servizi di pagamento con telefono ai nostri clienti “ ha sottolineato il direttore generale. In occasione dell’evento sono stati presentati quattro nuovi fondi ideati dai gestori con l’obiettivo di cogliere le migliori opportunità offerte dai nuovi scenari economici mondiali. Disponibili dal 10 maggio i 4 nuovi comparti di Mediolanum Best Brands sono: Emerging Markets Fixed Income (investimento obbligazionario nei Paesi Emergenti), Global Leaders (investimento azionario concentrato su circa 30 titoli a livello globale), European Small Cap Equity (per investire nelle aziende di successo di domani)  e Chinese Road Opportunity, fondo azionario che punta sulla Cina.

Alla convention ha partecipato anche Ian Goldin che insegna Globalizzazione e sviluppo alla University of Oxford. È stato direttore della Oxford Martin School, vicepresidente della Banca mondiale e consigliere di Nelson Mandela. Il suo messaggio: il futuro non deve spaventare, l’informazione sempre più diffusa a livello mondiale aiuta le persone a stare meglio, a curarsi di più e a vivere più a lungo. “La globalizzazione deve andare a vantaggio di tutti, l’ottimismo è fondamentale“ ha detto lo studioso. “La crescita dell’Asia aumenta la stabilità dell’economia mondiale, la tecnologia ci fa guardare al futuro con fiducia”. Insomma, ottimismo a piene mani. Un messaggio ribadito sotto una pioggia di applausi dalla star del calcio Gianluca Vialli, vincitore anche della battaglia contro il cancro.

© Riproduzione Riservata

Commenti