Economia

Loro Piana e le altre prede di Lvmh

E' un portafoglio molto italiano quello del colosso di Bernard Arnault, che ha già rilevato Fendi, Emilio Pucci, Bulgari e Pasticceria Cova

Il colosso francese Lvmh ha appena aggiunto Loro Piana a un portafoglio già molto italiano. Confermando l'interesse e l'appetibilità del Made in Italy, dalla moda ai gioielli, dalle scarpe ai profumi. Nel portafoglio di Bernard Arnault compaiono infatti oltre alla moda di Fendi ed Emilio Pucci anche i gioielli di Bulgari, le essenze di Acqua di Parma e le scarpe di StefanoBi.

Epa/Laurent Chamussy France

Bernard Arnault, uno degli uomini più ricchi del mondo grazie al successo del gruppo LVMH, è certamente innamorato dell'Italia, o quanto meno del Made in Italy di alta qualità. Quella di Loro Piana è infatti solo l'ultima di una lunga serie di acquisizioni con cui il colosso francese si è assicurato il controllo del meglio del Made in Italy, dalla moda ai gioielli, senza dimenticare dolci e profumi. Il gruppo LVMH è stato creato nel 1987 con la fusione di due firme: Louis Vuitton, impresa specializzata negli accessori di moda, e Moët Hennessy, impresa specializzata nei vini e alcolici.  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti