Esperti in stampa 3D: perché è uno dei lavori più richiesti

Il 35% delle ricerche di lavoro per ingegneri riguarda le nuove modalità di produzione, in crescita del 103% su agosto 2013

Stampa 3D

Una stampante 3D – Credits: Justin Sullivan/Getty Images

Stefania Medetti

-

Il 35% degli annunci di lavoro dedicati a ingegneri pubblicati negli ultimi trenta giorni riguarda esperti di stampa 3D e di fabbricazione additiva. Lo rivela Forbes che rilancia uno studio di Wanted Analitics, il servizio che analizza i trend nella ricerca del personale. Competenze in ambito IT ed esperienza di management vengono solo al secondo posto per chi cerca ingegneri. Ma non è tutto, perché il numero di annunci per la ricerca di talenti esperti nelle forme più innovative di produzione è cresciuto del 1.834% negli ultimi quattro anni e del 103%, se si mette a confronto agosto 2014 con quello precedente.

Fra i profili più richiesti figurano ingegneri industriali, ingegneri meccanici, sviluppatori di software e applicazioni, designer commerciali e industriali, marketing manager, con competenze sul fronte delle vendite di software e prodotti per capitalizzare il lancio di nuovi modelli di business legati alla stampa 3D. Il più alto numero di posizioni, però, si concentra proprio nell’area della produzione. Nel settore della stampa 3D, anche la domanda di freelance continua a crescere a livello globale. Lo testimonia il market place digitale Elance che conta quasi 77mila portfolio di esperti in stampa e modelli 3D. A loro volta, gli altri siti di ricerca di lavoro online dedicati ai freelance – Odesk.com, Guru.com, Cad Crowd e Indeed.com – hanno in vetrina migliaia di candidati e centinaia di posizioni disponibili. Per dare un’idea dell’accelerazione che sta subendo il mercato, sono nati i primi market place dedicati esclusivamente alla stampa 3D. E’ il caso, per esempio, di 3D-printing-jobs.com e 3Dpritingindustry.com che elencano posizioni aperte in tutto il mondo. 

Nel conto, guardando avanti, bisognerà includere anche professioni collegate alle nuove frontiere della stampa 3D, come l’ambito legale, dei brevetti e della proprietà intellettuale, per non parlare di materiali che, in un secondo tempo, potrebbero essere interessati dalla stampa 3D, come metalli e ceramica, ma anche prodotti alimentari. L’avvento di queste nuove professioni sarà accompagnato da un cambio di baricentro che, con ogni probabilità, riporterà a casa molte posizione perdute con la globalizzazione, soprattutto nell’area di professioni altamente specializzate. Secondo gli esperti, chi ne farà le spese questa volta saranno le grandi fabbriche in Cina e nei Paesi in via di sviluppo che dovranno scontare anche la variabile di un progressivo aumento del costo del lavoro sul proprio territorio. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La Stampa 3D e le dieci professioni del futuro

Lo sviluppo della tecnologia porta con sé nuove opportunità in ambito commerciale, tecnologico e imprenditoriale. Ma è solo l'inizio

Stampa 3D oltre i confini: ecco i vasi sanguigni

Si allargano le possibilità della stampa a tre dimensioni con l’arrivo della realizzazione dei primi vasi sanguigni artificiali

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Sydney, assieme alle università di Stanford, Harvard e il MIT, hanno realizzato i primi vasi sanguigni …

Stampa 3D: cosa si può fare veramente

Pistole, giocattoli ma anche chitarre e accessori da cucina. Ecco gli oggetti da stampare a casa

Commenti