Lavoro

Marzo, tutti gli scioperi in programma

Si comincia l’8 con astensioni nei trasporti e nella scuola, per proseguire il 13 con gli avvocati, per finire il 23 e 24 con agitazioni nella sanità

Sciopero_trasporti

Giuseppe Cordasco

-

Il prossimo 8 marzo, più che per la festa della donna, dovrà essere segnato in rosso sui calendari di milioni di italiani per i tanti scioperi programmati proprio per quella data. Dai trasporti, alla scuola, agli uffici pubblici i disagi previsti per i cittadini saranno enormi e in molti casi si protrarranno per tutta la giornata.

Ma come se non bastasse, il blocco di tante attività statali dell’8 marzo, sarà solo l’inizio di una serie di astensioni dal lavoro che si andranno ad articolare lungo tutto il mese di marzo, che dunque si annuncia come un periodo nero per gli scioperi.

Ma vediamo nel dettaglio tutte le agitazioni delle prossime settimane per il momento già programmate.

8 marzo: tutti fermi, dai trasporti…

La giornata di fuoco inizierà con un breve antipasto previsto per il 7 marzo, quando saranno in agitazione gli addetti di Poste italiane aderenti ai Cobas.

Poi, come preannunciato, l’8 marzo via libera a una sfilza di agitazioni, a cominciare dal trasporto aereo, settore nel quale è stato proclamato lo sciopero nazionale degli uomini radar dalle ore 13 alle ore 17 ed è inoltre previsto uno sciopero locale presso l'aeroporto di Roma-Fiumicino dalle 10 alle 18. Uno sciopero di 4 ore a partire dalle 12 è stato inoltre proclamato dai lavoratori Alitalia.

Stop per l'intera giornata poi nel settore ferroviario per uno sciopero indetto da Usb, Cobas e Usi, dei macchinisti dell'Orsa dalle 9 alle 16 e dei lavoratori dei Cub trasporti per gli appalti del settore ferroviario di numerose cooperative. Agitazioni anche per i trasporti locali, visto che l'Usb ha proclamato uno sciopero generale nazionale di tutti i servizi pubblici e privati: bus e metro si fermeranno con modalità diverse da città e città.

…alla scuola, passando per la sanità

Sempre per l’8 marzo è in programma poi uno sciopero generale indetto da Cobas Usi e Usb che riguarda le scuole di ogni ordine e grado. E anche i Cub sanità hanno proclamato una protesta con astensione per l'intero turno mentre nella Capitale, per iniziativa delle rappresentanze sindacali unitarie, si fermeranno i lavoratori dei servizi anagrafici.

A proclamare un'astensione di 24 ore anche i Cub di tessili ed edili. Ferme per l'intera giornata infine, le lavoratici di tutti i settori che aderiranno allo sciopero generale indetto per la giornata della donna.

Altri scioperi da ricordare

Nel purtroppo ricco programma di astensioni dal lavoro che, come accennato, riguarderanno il mese di marzo, ci sono da ricordare le date del 13 marzo, quando incroceranno le braccia gli avvocati. E ancora il 22 marzo per uno sciopero dell’Atac, che bloccherà i mezzi pubblici a Roma.

Venerdì 23 marzo saranno poi di turno di nuovo la scuola e la sanità, con una nuova agitazione del personale docente e di quello del comparto del Servizio sanitario nazionale. Infine, il 24 marzo è programmato lo stop dei piloti e degli assistenti di volo di Blue Panorama.

Per saperne di più


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Embraco, sciopero e protesta a Torino davanti alla Regione Piemonte

Sciopero generale della scuola: i motivi e le conseguenze

Nel mirino una sentenza del Consiglio di Stato sul diploma magistrale: seimila insegnanti rischiano di tornare a fare le supplenti

Sciopero del commercio: perché gli acquisti di Natale sono a rischio

I lavoratori di Coop e Grande distribuzione hanno deciso di incrociare le braccia proprio venerdì 22 dicembre

Taxi, le ragioni dello sciopero

Oggetto del contendere tra governo e sindacati è il decreto che prevede il cumulo delle licenze e la deregulation per gli Ncc

Sciopero improvviso a Malpensa e Linate: l'ironia sui social

Su Twitter scattano i commenti di chi, arreso alla lunga attesa, la butta sul ridere cinguettando battute

Commenti