Lavoro: 5 idee per ottenere di più in meno tempo

Le ricerche dimostrano che la mente funziona meglio quando le aspettative sono più alte

Produttività

Focus - 26 agosto 2018 – Credits: iStock - waewkid

Stefania Medetti

-

Potrebbe sembrare una contraddizione, ma lavorare di meno è un modo per ottenere di più. La chiave, come sempre più manager iniziano a realizzare, sta nella creazione di un equilibrio nella propria vita. In base alle ultime ricerche, scrive Forbesrisulta che le persone che lavorano 35 ore a settimana sono il 50% meno produttive rispetto a chi ne lavora venti. Da un punto di vista psicologico, la spiegazione ha a che fare conil cosidetto “dividendo dell’attenzione”. 

L’importante è capitalizzare l’energia

Il concetto porta la firma di due professori americani, Sendhil Mullainathan e Eldar Shafir, autori di “Scarsità: perché avere poco significa tanto”, un saggio che illustra la relazione fra tempo e produttivitàA quanto pare, infatti, quando si ha meno tempo a disposizione, ci si dà più da fare per portare a termine i propri compiti e il picco di energia con cui si affrontano le incombenze produce entusiasmo, innescando un circolo virtuoso. Risultato: si è più produttivi rispetto a quanto avverrebbe con un’intera giornata di lavoro a disposizione. Di seguito, dunque, cinque idee per sperimentare la teoria:

1. Analizzate la vostra agenda

Fate attenzione in quali occasioni e situazioni vi sentite particolarmente stanchi e frustrati. Evitate di disperdere energie in cose di relativa importanza o che potrebbero essere gestite in modo più efficace da qualcun altro. Analogamente, cercate di semplificare la vostra routine, partendo dall’agenda e senza dimenticare particolari come l’abbigliamento: Mark Zuckerberg e Barack Obama l’hanno capito prima degli altri e, infatti, il loro guardaroba è comodo e iconico.  

2. Migliorate il vostro rendimento orario

Analizzate il vostro lavoro in base al risultato economico che ottenete per ogni singola ora investita. Invece di preoccuparvi di cosa fare nell’intera giornata o dell’obiettivo economico a lungo termine, concentratevi sulla gestione delle ore. Potreste scoprire che la maggior parte del vostro income deriva da una particolare combinazione di attività e che non è profittevole dedicare tempo extra ad altre cose. 

3. Eliminate le micro distrazioni

Fate in modo che il vostro tempo lavorativo sia privo di interruzioni: spegnete le notifiche del cellulare, uscite dal programma di posta elettronica e concentratevi sul compito più redditizio e importante

4. Riorganizzate la tabella di marcia

Strutturate le ore lavorative in base alla priorità dei compiti e alla soddisfazione che vi dà portarli a termine, Invece di passare da un’attività all’altra come capita, chiedetevi quale sia la cosa più importante che volete realizzare in una giornata e partite da quella. 

5. Siate produttivi, non impegnati

Molto spesso, le persone che risultano sempre impegnate sono dei cattivi manager del proprio tempo e delle proprie energie. Le persone produttive, invece, operano in maniera diametralmente opposta. Infatti, riescono a fare molto senza disperdere le energie e questo, alla fine, è quello che gli permette di rendere e guadagnare.

Per saperne di più

- Come migliorare la produttività in 10 mosse

- Produttività del lavoro in Italia: perché non aumenta


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il manifatturiero difende l'export italiano. Ma il problema è la produttività

Siamo diventati il quinto Paese al mondo per surplus commerciale dietro Cina, Germania, Giappone e Corea. Il tema della bassa produttività resta però il cruccio della nostra economia

Rallentare per innovare: la lentezza come acceleratore di produttività

Quando ci affanniamo per fare sempre più cose in sempre meno tempo, è l'innovazione a pagarne il prezzo

Produttività e lavoro: i vantaggi della pennichella

Capsule e scuole del sonno per imparare ad addormentarsi in fretta in pausa pranzo

Commenti