5 idee per farsi pagare per girare il mondo

Ecco come muovere i primi passi per costruire una carriera lontano da casa

Viaggio

Viaggio - 6 giugno 2018 – Credits: iStock - Todor Tsvetkov

Stefania Medetti

-

Viaggiare continua a presentare molte opportunità, soprattutto per chi non ha paura di sperimentare e mettersi in gioco. Adesso, Forbes pubblica una serie di suggerimenti raccolti fra chi ha saputo costruirsi una carriera lontano dalla classica scrivania. Li condividiamo con voi.

1 - Viaggiare

Sembra scontato, ma il primo passo per lanciare una professione a livello internazionale è avere la passione per il viaggio, la scoperta di culture e posti diversi. Un’opportunità per farlo, aperta soprattutto agli under 30, è trovare un lavoro estivo attraverso siti dedicati ai lavori stagionali oppure tramite Eures, il portale europeo della mobilità professionale. Secondo Lavinia Spalding, autrice di un saggio sulla scrittura di viaggio, trasferirsi in un paese di cui si vorrebbe scrivere può trasformarsi in un trampolino per il business, magari nell’import-export. 

2 - Frequentare gli eventi di settore

Partecipare a eventi di settore è un’occasione per incontrare persone nuove, candidarsi a posizioni di lavoro e, soprattutto, conoscere e farsi conoscere dal mercato. E’ importante ricordare, infatti, che esiste una miriade di professioni legate al settore del viaggio in cui è possibile trovare la propria nicchia e, molto spesso, è più produttivo presentarsi di persona piuttosto che inviare l’ennesimo curriculum.

3 - Investire su se stessi

Per chi vuole lavorare nella produzione del contenuto, è fondamentale scegliere la formula che si vuole utilizzare. Le competenze necessarie per creare un blog, infatti, sono diverse da quelle che occorrono per i video, i podcast o per la scrittura di un libro. Secondo gli esperti, possedere l’attrezzatura necessaria e puntare sulla formazione sono elementi indispensabili.

4 - Specializzarsi

Mettere a fuoco il proprio settore di interesse - tipo: la cucina, l’arte, la tecnologia, l'area umanitaria - trasforma il costo di un viaggio in un investimento. Lo sostiene Marcia DeSanctis, autrice del best seller “100 posti in Francia che ogni donna dovrebbe conoscere”. La scrittura, infatti, è solo una delle opzioni, perché si può sempre lavorare nel settore di proprio interesse o nei servizi collegati, come nel caso di fotografi specializzati in matrimoni all’estero.

5 - Puntare sul networking

Parlare con le persone che già si occupano di quello che interessa, studiare il modo in cui hanno successo nella loro attività, mettersi in contatto con loro per chiedere consiglio sono tutti modi per comprendere in che direzione muovere i primi passi. Lo suggerisce Julia Pond, responsabile del contenuto editoriale del sito per il confronto delle tariffe aeree Skyscanner.

Per saperne di più:

- Travel blogger, è boom: in viaggio si va consultando i diari sul web

- Perché l’Emilia Romagna è la miglior meta per viaggiare in Europa


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Afghanistan: viaggio a Bamiyan, dove gli italiani fanno scuola alle donne

Nonostante bombe e terrorismo, vogliono imparare, andare all'università, diventare medici, avvocati. Per coronare i loro sogni, studenti e studentesse lavorano duramente sui banchi di strutture costruite grazie all'iniziativa di un gruppo di volontari. Uno di loro racconta a Panorama questa straordinaria esperienza

Instagram: spopola il bike blogger

L’idea è nata per gioco e, in poco tempo, il suo account su Instagram è diventato popolarissimo. Grazie alle foto di bici solitarie

Vacanze, come viaggiare nel mondo sentendosi in Italia

Nei suoi villaggi e resort in 17 Paesi, Veratour esporta animazione, accoglienza, assistenza e sapori tricolore. A partire dal caffè espresso

Commenti