Euro

L'allarme di Draghi: "L'Ue troppo debole in caso di nuovi shock"

Nel nuovo rapporto annuale della Bce, il presidente dell'Eurotower esprime timori sulla capacità di tenuta dell'Ue di fronte a una nuova crisi

mario-draghi

Redazione

-

"Le prospettive per l'economia mondiale sono circondate da incertezza. Dobbiamo fronteggiare persistenti forze disinflazionistiche. Si pongono interrogativi riguardo alla direzione in cui andrà l'Europa e alla sua capacità di tenuta a fronte di nuovi shock. In questo, il nostro impegno a onorare il mandato conferitoci continuera' a rappresentare un'ancora di fiducia per i cittadini d'Europa". Lo ha detto il presidente dell'Eurotower, Mario Draghi nel rapporto Bce 2015.

"A fine anno abbiamo ricalibrato la nostra politica per fronteggiare nuovi effetti avversi derivanti dagli andamenti economici mondiali, che hanno spinto al ribasso le prospettive di inflazione. Questi effetti avversi si sono intensificati agli inizi del 2016, rendendo necessario, da parte nostra, un orientamento ancora più espansivo della politica monetaria", ha continuato Draghi nel rapporto Bce 2015. "Con queste decisioni - aggiunge - abbiamo ribadito che, anche dinanzi a forze disinflazionistiche su scala mondiale, la Bce non si piega a un livello di inflazione eccessivamente basso".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le tre inutili mosse di Mario Draghi

La Bce abbasserà ancora i tassi, alzerà il debito pubblico acquistato ogni mese e allungherà il tempo del Qe. L’economia reale non ripartirà, comunque

La mossa di Draghi per rilanciare l'economia europea

Bce vara un piano di stimoli: tasso di interesse a zero, incremento Qe e estensione ai corporate bond, Tltro a tassi negativi

La manovra di Draghi: due parole per capirne il significato

Tassi a zero e inflazione allo 0,1%: ecco perchè l'ultima mossa della BCE è solo una cura palliativa per un malato terminale

Se la manovra di Draghi serve a poco

Tutti festeggiano il capo della Bce che avrebbe salvato l'Europa dall'abisso. Ma pochi pensano che stiamo solo rinviando la soluzione dei problemi

Commenti