mario-draghi
Euro

Draghi: "Ripresa sì, ma con minor slancio del previsto. Servono più riforme"

Nel suo discorso all'Europarlamento, il presidente della Bce ha anche invitato l'Ue ad andare più incontro alle aspettative e ai bisogni dei cittadini

La Bce si aspetta che la ripresa nella zona euro "continui a passo moderato e stabile, ma con meno slancio di quanto previsto a giugno": lo ha detto il presidente di Eurotower Draghi spiegando che l'inflazione resterà bassa, allo 0,2% quest'anno, per aumentare all'1,2% nel 2017 e invitando l'Ue ad andare "incontro alle aspettative dei cittadini" concentrandosi sui "bisogni reali".

Le riforme? Fondamentali

L'esponente del board della Bce Coeurè loda l'Italia che ha fatto "passi fondamentali per sostenere la crescita", ma chiede "ulteriori riforme strutturali". E ammonisce: "I Paesi che non hanno margini di bilancio non devono forzare le regole perché ne mina la credibilità".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le tre inutili mosse di Mario Draghi

La Bce abbasserà ancora i tassi, alzerà il debito pubblico acquistato ogni mese e allungherà il tempo del Qe. L’economia reale non ripartirà, comunque

Se la manovra di Draghi serve a poco

Tutti festeggiano il capo della Bce che avrebbe salvato l'Europa dall'abisso. Ma pochi pensano che stiamo solo rinviando la soluzione dei problemi

Commenti