Elezioni Usa: perché gli investitori temono l’elezione di Trump

Una ricerca evidenzia la relazione fra i sondaggi post-dibattito e gli indicatori economici

Donald Trump

– Credits: iStock - Bastiaan Slabbers

Stefania Medetti

-

I mercati finanziari sono terrorizzati da una vittoria di Donald Trump. Lo scrive The Atlantic che evidenzia innanzitutto gli effetti negativi della discesa in campo del magnate sul suo stesso business. Stando ai dati dell’agenzia viaggi Hipmunk, infatti, le prenotazioni negli hotel della catena Trump hanno ceduto il 59% sul 2015 ed Eric Danzinger, ceo dei Trump Hotels, ha annunciato che il nome del fondatore non sarà più usato negli alberghi destinati ai Millennials che, invece, saranno ribattezzati “Scion”. Il magazine, inoltre, spiega che gli investitori di tutto il mondo considerano disastrosa l’ipotesi dell'arrivo di Trump alla Casa Bianca, proprio per la sua imprevedibilità di comportamento.

A sostegno della tesi, The Atlantic cita una ricerca firmata da Justin Wolfers, economista dell’University of Michigan ed Eric Zitzewitz, economista del Dartmouth College che mette in relazione il risultato del primo dibattito fra Hillary Clinton e Donald Trump con alcuni indicatori economici. Secondo gli instant polls, Clinton è apparsa agli spettatori come più convincente e presidenziale del concorrente. Poco dopo la fine del dibattito, i mercati negli Stati Uniti, Regno Uniti e Asia hanno celebrato la sconfitta (dialettica) di Trump con un rialzo. Anche il prezzo del greggio e delle valute dei partner commerciali più prossimi degli Stati Uniti - Messico e Canada - hanno registrato un incremento. Addirittura, l'effetto sui future fra le 21 e le 23 dopo il dibattito è stato uno dei più grandi movimenti degli ultimi due anni. Il grafico fornito dagli economisti americani evidenzia l’andamento quasi sincronico delle probabilità di vittoria di Clinton e il rialzo dei futures e del peso.

Il dato, secondo gli economisti, è sintomatico dei potenziali effetti di una vittoria di Trump che si farebbero sentire sui mercati americano, britannico e dell’Asia con un declino che potrebbe arrivare al 15%, mentre la valuta messicana potrebbe perdere il 25%. “I mercati temono una gigantesca ramificazione globale per l’economia”, scrivono i ricercatori che sottolineano come, nel breve termine, l'elezione di Trump potrebbe mettere in discussione la fiducia nella crescita economica e commerciale e questo sarebbe destabilizzante. Ma anche paradossale. Perché in ogni campagna presidenziale degli ultimi 140 anni, la Borsa ha registrato un rialzo all’elezione di un candidato repubblicano e una contrazione con un democratico. Trump, addirittura, potrebbe passare alla storia come il primo caso di un candidato che promette un taglio delle tasse e non viene eletto.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Michael Moore, il doc contro Donald Trump: 5 cose da sapere

Il regista americano, a sorpresa, lancia un film che è un invito accorato a votare Hillary Clinton

Las Vegas: il mezzo suicidio di Donald Trump

Parlare di frode e non riconoscere una eventuale vittoria di Hillary è stato, per la stampa americana, un clamoroso autogoal del miliardario di NY

Usa 2016: Donald Trump insulta tutti

Il NYT ha raccolto i 281 tweet in cui il tycoon non la manda a dire - talvolta anche in maniera molto colorita - a personaggi, luoghi, media...

Commenti