Economia

Economia, tutte le sorprese del 2014

Sarà ottima la performance degli Stati Uniti, mentre l’Asia andrà male. Incerto il futuro degli emergenti

Byron Wien, analista strategico di Morgan Stanley, ha raccontato a Forbes di essere convinto che il 2014 sarà un anno di sorprese. E in effetti, anche se è iniziato da poco più di una manciata di settimane, gli sviluppi economici registrati nel mese di gennaio sono un po' preoccupanti. O meglio, in realtà dimostrano che gli equilibri finanziari del pianeta si stanno di nuovo modificando, che gli strascichi della grande crisi non saranno più l'unica variabile-problema al centro dell'attenzione, e che gli emergenti potrebbero smettere di emergere. Con qualche eccezione.

Spencer Platt/Getty Images

Il mercato globale attraverserà due fasi molto diverse. I primi mesi dell'anno saranno durissimi, quando una serie di problemi politici e geopolitici finiranno col limitare moltissimo la crescita. Nel medio periodo, però, tutto si sistemerà, e i rendimenti complessivi dovrebbero registrare un aumento del 20 per cento.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti