Dan Kitwood/Getty Images
Economia

Le 10 migliori università dove studiare nel 2016

Parigi, Melbourne, Tokyo, Sydney ma anche Londra, Hong Kong, Singapore, Montreal, Berlino e Seul

Lavoro, prospettive, carriera: sono queste le priorità che la maggior parte degli studenti di tutto il mondo prende in considerazione per decidere non tanto a quale Facoltà iscriversi, ma dove studiare. In un'era in cui i giovani si spostano da un capo all'altro del mondo con grande facilità, studiare all'estero è diventato sempre più comune.

Gli "studenti globali" non sono più attratti soltanto dal prestigio degli Atenei e dall'interesse per i corsi di studio che questi ultimi offrono. A far pendere l'ago della bilancia verso una o un'altra matropoli sono costo della vita, stimoli derivanti da un'esperienza culturale completamente altra rispetto a quella che il proprio paese è in grado di offrire e vivacità del mercato del lavoro nella nazione in cui ci si sposta. Perché in una fase storica in cui trovare un impiego non è facile, l'esperienza all'estero è finalizzata anche a inserirsi in un mercato in cui altrimenti sarebbe più difficile entrare. Il Guardian ha appena pubblicato la classifica delle mete più promettenti per il 2016. Eccole.

10 - Corea del Sud

seul Nevicata a Seul JUNG YEON-JE/AFP/Getty Images

Chiude la classifica Seul, la capitale della Corea del Sud, una città che continua a crescere a ritmi relativamente rapidi e il cui mercato del lavoro ha continuamente bisogno di nuovi input e professionalità. 

9 - Germania

berlino La Porta di Brandeburgo, uno dei simboli di Berlino Sean Gallup/Getty Images

Alla nona posizione troviamo un'altra capitale europea, Berlino, premiata soprattutto per qualità e costo della vita. Secondo il Guardian Berlino è anche la città ideale per chi ama vivere all'aria aperta visto il numero di parchi e altre aree verdi che offre. Permette poi di imparare il tedesco, lingua sempre più importante in virtù degli attuali equilibri europei. 

8 - Hong Kong

hongkong Una giunca tradizionale nella baia di Hong Kong Isaac Lawrence/AFP/Getty Images

Hong Kong guadagna l'ottava posizione grazie a un'invidiabile qualità della vita (rovinata solo dall'inquinamento che, tuttavia, è ben lontano dai livelli medi della Cina popolare) e da un mercato del lavoro estremamente flessibile, vivace e ricettivo. Per gli studenti internazionali ha solo due limiti: il costo degli affitti, altissimi visto che si tratta di un'isola sovraffollata, e la lingua, perché gli studenti locali, che parlano cantonese e mandarino, sono molto più interessanti per le aziende del posto, soprattutto quando devono assumere personale senza esperienza. 

7 - Canada

montreal Skyline di Montreal STAN HONDA/AFP/Getty Images

In questo tipo di classifiche le città canadesi sono sempre ben rappresentate, ma Montreal in questo caso le stacca tutte perché è la destinazione preferita degli studenti internazionali, dettaglio che rende un periodo di studio in questa fredda metropoli del Quebec ancora più stimolante.

6 - Singapore

singapore Il distretto finanziario di Singapore ROSLAN RAHMAN/AFP/Getty Images

Non poteva di certo mancare in questa classifica Singapore, altra metropoli asiatica in cui le opportunità di lavoro di certo non mancano. Non solo: il fatto che le università locali stiano scalando le classifiche internazionali specializzate in performance e rendimenti lascia presumere che presto questa piccola città stato potrebbe ritrovarsi nella top three delle mete preferite dagli studenti di tutto il mondo. 

5 - Regno Unito

londra Il famoso Tower Bridge, uno dei simboli di Londra Dan Kitwood/Getty Images

In quinta posizione troviamo Londra, che tuttavia sta perdendo punti per colpa della crisi economica. La capitale del Regno Unito resta al top per quel che riguarda qualità della vita e degli studi ma, appunto, un mercato del lavoro leggermente in crisi l'ha costretta a cedere il podio ad altri contendenti. 

4 - Australia

Sydney Surfisti a Bondi Beach, la spiaggia più famosa di Sydney Daniel Munoz/Getty Images

In una fase storica in cui l'Australia va particolarmente di moda, non stupisce trovare più di una destinazione australiana nella classifica del Guardian. In quarta posizione c'è Sydney, penalizzata dal livello (medio) delle sue Università e dal costo della vita, ma comunque in grado di garantire una qualità della vita ottima e un tasso di multiculturalità che non ha eguali nel mondo.  

3 - Giappone

giappone Un angolo di Asakusa, quartiere tradizionale di Tokyo FRED DUFOUR/AFP/Getty Images

La medaglia di bronzo se la aggiudica Tokyo, la capitale del Giappone. Ha ottenuto voti altissimi per quel che riguarda la qualità della vita e le prospettive di lavoro per i laureati, ma ha ancora molto da lavorare sul piano della multiculturalità e dell'integrazione degli studenti stranieri, ecco perchè quest'anno è stata costretta a cedere l'argento. 

2 - Australia

melbourne Fuochi d'artificio sul fiume Yarra Vince Caligiuri/Getty Images

Con Sydney al quarto posto, la seconda città australiana in classifica non poteva che essere sul podio. Melbourne si impone infatti come luogo ideale in cui ottenere una laurea. Ottime le opportunità di lavoro offerte dalla città, ottima la qualità della vita, ottimo il tasso di integrazione e multiculturalità, e se riuscirà a migliorare in breve tempo anche il livello dei corsi di laurea potrebbe conquistare il podio e mantenerlo per anni 

1 - Francia

parigi La Tour Eiffel, il simbolo di Parigi LUDOVIC MARIN/AFP/Getty Images

Anche per quest'anno la prima posizione se la aggiudica Parigi, la capitale francese. Le università competitive a livello mondiale sono addirittura 18, la qualità della vita è altissima e, nonostante la crisi, il mercato del lavoro locale è molto flessibile e ricettivo. Del resto, sono già tre anni che Parigi tiene ben stretta la medaglia d'oro nelle sue mani. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti