iStock
Economia

I dieci marchi che valgono di più nel 2015 secondo Forbes

Apple al primo posto batte Microsoft e Google. Facebook vede crescere il valore del suo brand del 54%

La ricerca

Sono più di duecento i marchi che Forbes ha preso in considerazione per redigere la classifica di quelli di maggior valore. In particolare, la selezione ha escluso quelli che non hanno una presenza negli Stati Uniti, come il gigante cinese di internet Tencent e multinazionali delle tlc come Vodafone. I marchi sono stati valutati tenendo conto del loro andamento negli ultimi tre anni. Fra i primi cento, in particolare, figurano aziende di quindici Paesi e venti settori. Apple batte tutti, compresi Microsoft e Google. In ogni caso, è la tecnologia a dominare le prime 25 posizioni. Sfogliando la gallery, vi mostriamo i primi 10.

1 - Apple. Valore del marchio: 145,3 miliardi di dollari

La sede di Apple a Monaco di Baviera Lukas Barth/Getty Images for Apple

In crescita del 17% sull’anno precedente, l’azienda di Cupertino è in testa alla classifica per il quinto anno di fila. Non solo: vale il doppio di qualsiasi altro brand e, mentre Samsung spende quasi quattro miliardi di dollari per farsi pubblicità, Apple ha investito solo 1,2 miliardi. Come se non bastasse, negli ultimi 15 anni ha rivoluzionato quattro settori con il lancio di iPod, iTunes, iPhone e iPad. Adesso, si prepara a nuovi record con gli orologi.

2 - Microsoft. Valore del marchio: 69,3 miliardi di dollari

Il logo di Microsoft alla conferenza annuale degli sviluppatori Stephen Lam/Getty Images

Il valore dell’azienda, che genera un fatturato da 94 miliardi di dollari, è cresciuto del 10% nel 2014, anno in cui l’azienda ha investito undici miliardi di dollari in ricerca e sviluppo. Con il nuovo Windows 10, prossimo al lancio quest’estate, l’azienda conta di avvicinarsi all’obiettivo di un miliardo di clienti entro il 2018.

3. Google. Valore del marchio: 65,6 miliardi di dollari

Il logo dell’azienda Toshifumi Kitamura/AFP/Getty Images

Il marchio, specializzato in search, pubblicità, sistemi operativi, piattaforme e hardware è cresciuto del 16% nell’ultimo anno ed è considerato il migliore datore di lavoro negli Stati Uniti.

4. Coca-cola. Valore del marchio: 56 miliardi di dollari

Bottiglie di Coca-Cola Scott Olson/Getty Images

Con un capitalizzazione da 179,9 miliardi di dollari, la multinazionale di Atlanta registra un andamento sostanzialmente stabile del suo valore e investe soprattutto nei mercati di Eurasia e Africa, per supportare la crescita nel prossimo quinquennio.

5. Ibm. Valore del marchio: 49,8 miliardi di dollari

Ginni Rometty, presidente e amministratore delegato Ibm Mandel Ngan/AFP/Getty Images

Nell’ultimo anno, il valore del brand è cresciuto del 4%. L’azienda guidata dall’amministratore delegato Ginni Rometty ha totalizzato vendite per 93,36 miliardi di dollari e, a 104 anni dalla nascita, conta oltre 379 mila dipendenti.

6. McDonald’s. Valore del marchio: 39,5 miliardi di dollari

Un’insegna McDonald’s Joe Raedle/Getty Images

La più famosa catena di fast food compie quest’anno 60 anni e, sul fronte del valore del marchio, registra un magro -1%.  Capitalizzazione di mercato da 92,5 miliardi di dollari.

7. Samsung. Valore del marchio: 37,9 miliardi di dollari

Uno showroom di Samsung a Seul Jung Yeon-Je/AFP/Getty Images

L’azienda coreana è anche decima in classifica per vendite e dodicesima per profitto e vede crescere il valore del proprio marchio dell’8%. La capitalizzazione è prossima a duecento miliardi di dollari.

8. Toyota. Valore del marchio: 37,8 miliardi di dollari

Il logo Toyota Paul J. Richards/AFP/Getty Images

Incremento del 21% per il brand della multinazionale giapponese che lo scorso novembre era considerata la dodicesima più grande azienda del mondo per giro d’affari e la prima a produrre oltre dieci milioni di veicoli all’anno.

9. General Electric. Valore del marchio: 37,5 miliardi di dollari

Il logo di General Electric Sebastien Bozon/AFP/Getty Images

Il conglomerato americano, presente in otto settori che spaziano dall’energia al trasporto, dall’aviazione alla salute, si deve accontentare di un +1% nel valore del marchio.

10. Facebook. Valore del marchio: 36,5 miliardi di dollari

Un logo realizzato con le foto degli utenti Jonathan Nackstrand/AFP/Getty Images

Incremento a doppia cifra per il social network: il valore del marchio, infatti, cresce della cifra record del 54% a fronte di una capitalizzazione da 231,6 miliardi di dollari. Per la prima volta, entra fra i primi dieci della classifica.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti