Network
iStock
Network
Economia

Cinque idee per una rete di contatti efficace

Ecco come organizzare le proprie conoscenze con LinkedIn pensando al business

Una premessa

Director of global product marketing per LinkedIn, Diana Kucer ha raccontato a Inc. quali sono le variabili che aiutano a costruire una rete professionale in grado di far crescere il business. “Il networking è un’arte che poche persone sanno gestire bene. Può essere divertente o può intimidire, ma è una variabile in grado di fare la differenza fra lavorare duramente e lavorare in modo intelligente. Una cosa che si rivela particolarmente vera per tutte quelle professioni in cui il contatto personale o virtuale possono avere effetti sullo sviluppo del business”. La teoria, in realtà, è molto semplice: la salute del proprio network dipende di più dalla qualità delle connessioni che dalla quantità di contatti. Ecco, dunque, cinque idee per costruire un network in grado di fare la differenza.

1 – Siate selettivi

Quando si tratta di social selling, c’è una cosa molto semplice da tenere presente: se non siete disponibili a fare un favore a qualcuno, pensate due volte prima di mettervi in contatto tramite LinkedIn. Bisogna essere in rapporti sufficientemente buoni per poter presentare la persona a un collega o dare una raccomandazione sulle sue competenze.  Essere selettivi sotto questo punto di vista significa che la propria rete di contatti sarà più piccola, ma più forte. Soprattutto, sarete sicuri di poterci contare nel momento del bisogno.

2 – Tenete d'occhio l'orologio

Oltre a essere selettivi, battete il ferro finché è caldo e ricordatevi di alimentare le vostre relazioni. Quindi, se incontrate qualcuno di nuovo, non aspettate né troppo né troppo poco a rimettervi in contatto online. Il tempo ideale è entro le 24 ore, perché questo vi permette di continuare al conversazione, senza farvi sembrare aggressivi. Inoltre, dà al vostro interlocutore la sensazione che siete una persona che lo tiene presente. A questo proposito, non dimenticate di assicurarvi che il vostro profilo sia scritto con un orientamento al business e non come un curriculum.

3 – Personalizzate la richiesta

Per emergere dal gruppo, evitate messaggi preconfezionati e personalizzate la richiesta. Mostrate un po’ di originalità e aggiungete un’informazione su dove vi siete incontrati. Inoltre, siate trasparenti sui vostri obiettivi, questo vi farà apparire come professionisti onesti e attenti.

4 – Fatevi presentare

Nel caso in cui volete entrare in contatto con una persona che non avete ancora avuto l’opportunità di conoscere, resistete alla tentazione di inviare una richiesta che potrebbe essere interpretata come una forma di spam e che potrebbe impattare negativamente sulla vostra immagine professionale. Piuttosto, valutate se c’è qualcuno nel vostro network che vi può presentare. Si tratta di una di quelle situazioni in cui avere una rete di contatti forte su cui contare è di grande aiuto. Per questa ragione è importante coltivare le proprie conoscenze, perché si tratta di persone che contribuiranno a far crescere la vostra immagine professionale.

5 – Optate per una mail

Se non avete una persona in comune che vi possa presentare, mandate una mail.  Non solo perché è un approccio più personale, ma anche perché una mail è considerata un mezzo di comunicazione professionale. Assicuratevi di dire di più di “Buongiorno, volevo mettermi in contatto”, dimostrate che conoscete la persona e il settore. Se vi occupate di vendite o di business in generale, non dimenticate mai che il vostro network di contatti è tutto, perché rappresenta le fondamenta della vostra capacità di vendita. L'esperta, dunque, suggerisce di essere molto strategici quando scegliete di mettervi in contatto con qualcuno. Ci vuole del tempo per farlo, ma è una strategia che ripaga ampiamente gli sforzi per implementarla.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti