Aziende

Voli cancellati Ryanair: come chiedere il rimborso

Tutto ciò che c'è da sapere se si è in possesso di un biglietto per un volo tagliato dalla compagnia low cost irlandese

Ryanair

Chiara Degl'Innocenti

-

Rayanair cancella prima 2.100 voli e poi ne taglia altri 18 mila lasciando a piedi migliaia di passeggeri. Scontenti, ovviamente. Ma nonostante le liste dei voli eliminati siano già online sul sito della compagnia low cost, nessuno può dire di poter partire con matematica sicurezza perché quasi giornalmente la situazione cambia e molte delle tratte prima coperte poi vengono cancellate. Privo di modifiche resta invece il rimborso del biglietto di un volo che non esiste più.

Occhio alla mail

Tutti i viaggiatori Ryanair che vedranno il proprio volo cancellato a poche ore dal viaggio, riceveranno una mail tra le 48 e le 6 ore dal decollo. Ma potrebbe esserci anche un preavviso ancora più stretto per alcuni passeggeri che potrebbero essere raggiunti dalla comunicazione ufficiale addirittura in aeroporto.

Come chiedere il rimborso

Per chi riceve la mail di cancellazione volo da Ryanair, può richiedere il rimborso del volo o la sostituzione dello stesso, compilando una scheda sul sito della Compagnia aerea. Si consiglia di seguire le istruzioni indicate per posta elettronica andando sul sito Ryanair (al link: refundclaims.ryanair.com/?lg=IT) e compilando il form che qui sotto riportiamo.

1206550

Cosa prevede Ryanair in caso di cancellazione

Ryanair ha comunicato che sono previsti rimborsi completi e sostituzioni di volo per tutti i passeggeri coinvolti in questa cancellazione di massa. Secondo le regole della Comunità Europea la Compagnia aerea deve pagare pasti ed eventuali notti in hotel, per coloro a cui è stato cancellato il volo e sono costretti, per ore, ad aspettare il successivo.

Quando avverrà il rimborso

Come si legge anche sul sito Ryanair, il rimborso verrà pagato entro sette giorni, ma chi desidera posticipare il volo può fare le modifiche gratuitamente.

A quanto ammonta il rimborso

Si può richiedere il rimborso di 250 euro per voli cancellati che coprono distanze entro i 1,500 Km, e 400 euro per voli cancellati che coprono distanze oltre i 1,500 km.

Quando non c'è rimborso

Se la cancellazione del volo viene comunicata con meno di una settimana di anticipo ma la compagnia offre un volo alternativo, che arrivi non oltre 2 ore dopo rispetto all’arrivo previsto del volo cancellato, non è previsto il rimborso della tratta.

Non c'è rimborso neanche se il paseeggero è stato informato della cancellazione almeno due settimane prima della partenza.

Le Associazioni dei Consumatori e organizzazoni da contattare

In caso di disservizio non riconosciuto, tra le associazioni dei consumatori e le organizzazioni segnaliamo: Altroconsumo, Deco Proteste, Ocu e Test-Achats stanno raccogliendo le proteste di migliaia di utenti in tutta Europa. 

© Riproduzione Riservata

Commenti