Aziende

"Valori ritrovati" il progetto benefico di Poste Italiane

Poste in collaborazione con la Caritas di Roma destinerà alle famiglie bisognose i pacchi non ritirati

Poste Italiane pacchi Natale

Nuova vita solidale per i pacchi abbandonati alle Poste. Grazie all’iniziativa denominata «Valori ritrovati» il gruppo guidato da Matteo Del Fante ha deciso di donare il contenuto dei plichi in giacenza agli Empori della Caritas per aiutare tante famiglie in difficoltà. Lo scorso anno, infatti, sono stati 15 mila pacchi non ritirati, una quota infinitesimale rispetto a quelli che transitano per le Poste. D’ora in poi il loro contenuto, che altrimenti sarebbe destinato al macero, sarà recuperato e consegnato agli Empori della solidarietà, un circuito di supermercati che fornisce gratuitamente prodotti di prima necessità alle famiglie bisognose.

Le norme vigenti impongono a Poste italiane di conservare con cura i beni non recapitati per almeno un anno: nel frattempo sono eseguiti gli accertamenti necessari per risalire ai destinatari o al mittente. Trascorso questo periodo la merce viene «svincolata e destinata allo smaltimento» e d’ora in poi destinata ai più bisognosi. L’iniziativa prevede la partecipazione di volontari di Poste italiane che saranno impegnati sugli Empori di Roma, Perugia, Pescara e Montesilvano (Pescara) nella distribuzione dei beni, per le attività di magazzino e nelle pratiche burocratiche.

Le famiglie che hanno beneficiato nel 2017 dell’aiuto di questi quattro Empori sono state oltre 2 mila, per un totale di oltre 6 mila persone. Soltanto all’Emporio della solidarietà di Roma si rivolgono 1.600 famiglie l’anno di cui 250 con bambini piccoli e il 56% delle persone sono italiani bisognosi.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti