Aziende

Telecom-Tim, cosa cambia per i contratti dal 1° maggio in poi

L'ex-monopolista della telefonia sta per modificare le completamente tariffe. Ecco le conseguenze peri clienti, anche se l'Agcom potrebbe bloccare tutto

Andrea Telara

-

Occhio al cambio di tariffe. E' la raccomandazione che arriva da molte associazioni dei consumatori, in vista della rivoluzione che scatterà nell'offerta di Telecom Italia. A partire dal 1° maggio, l'ex-monopolista della telefonia fissa farà sparire il proprio marchio e lo sostituirà con quello di Tim, finora utilizzato soltanto nella telefonia mobile. Con questa operazione, ci sarà anche un completo restyling dei piani tariffari che verranno ridotti nel numero e semplificati.


Telecom Italia: la storia


A dire il vero, non è ancora detta l'ultima parola perché, nei giorni scorsi, c'è stato un intervento in extremis dell'Agcom, l'autorità per le garanzie nelle comunicazioni che ha mandato una diffida al gruppo telefonico guidato da Marco Patuano. Poiché il cambio dei piani tariffari è stato effettuato in maniera unilaterale senza il previo consenso della clientela, Telecom potrebbe aver adottato delle procedure non corrette. In particolare, secondo l'authority, la società avrebbe dovuto informare meglio i clienti delle “fasce deboli”, per esempio gli anziani o quelli che, fin dai tempi della privatizzazione e della fine del monopolio di stato della telefonia, non hanno mai cambiato gestore e non hanno mai sottoscritto neppure una tariffa aggiuntiva rispetto alla linea-base.



Roaming, cosa cambia per le tariffe


Di fronte all'intervento dell'Agcom, l'associazione dei consumatori Codacons ha chiesto dunque di sospendere questa rispolverata delle tariffe, minacciando persino il ricorso al Tar e una denuncia in Procura. Qualunque sia l'esito della vicenda, però, una cosa resta certa: presto o tardi, il marchio Telecom Italia sparirà e sarà sostituito da Tim, mentre i piani tariffari subiranno una rivoluzione. Innanzitutto, verrà eliminato il canone di abbonamento alla linea (che oggi costa 18,54 euro al mese) e la bolletta arriverà ogni mese e non più ogni bimestre. Inoltre, molti vecchi piani tariffari, 17 in totale, scompariranno del tutto e saranno accorpati in tre nuove offerte. A essere eliminati saranno gli abbonamenti che hanno più di 10 anni di vita come quelli della linea Teleconomy (13 in tutto) oltre a Chiama Mobile, Chiama Tim, Alice voce Mobile e Alice Voce Mobile Plus.


Tariffe cellulari, il ribasso non sarà per i consumatori


Cosa deve aspettarsi chi ha ancora questi profili tariffari? Gli utenti che non hanno la connessione a internet ma solo l'abbonamento alla telefonia passeranno automaticamente al profilo Tutto Voce, che costa 29 euro al mese e include una quantità illimitata di chiamate verso gli apparecchi fissi e i cellulari. Chi invece ha anche la linea Adsl passerà al piano tariffario Tutto, che costa 44,9 euro al mese e include, oltre alle chiamate illimitate verso tutti, una connessione alla rete con velocità di 7 Mega. A chi usa pochissimo il telefono, le associazioni dei consumatori ricordano anche che c'è la possibilità di passare al piano tariffario Voce, che prevede un costo fisso mensile di 19 euro e un addebito di 10 centesimi ogni 60 secondi per qualsiasi chiamata (verso fissi e mobili), senza scatto alla risposta.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Telecom Italia e l'assemblea di venerdì: ultima chiamata

Il fondo Blackrock, il ruolo della cordata di Marco Fossati e la banda larga: è sfida aperta sul futuro della compagnia

Telecom Italia e la banda larga: perché è un problema

Il Consiglio dei ministri di domani dovrà chiarire il Piano che potrebbe mettere l'azienda alle strette in una situazione finanziaria insostenibile

Telecom Italia e il pressing alto di Gamberale

Nella battaglia contro gli spagnoli, il capo di F2i potrebbe aver convinto il Colle a smuovere Letta

Telecom Italia: l'altalena in borsa e il bond di Telefonica

Con un prestito obbligazionario convertendo, gli spagnoli riducono la propria quota nella società italiana. Ora si aprono nuovi scenari

Telecom Italia-Vivendi, 6 cose da sapere

I dettagli dell'offerta per Gvt, la controllata di Vivendi, le prospettive e le incognite per i piccoli azionisti

Commenti