Aziende

AS Roma calcio, arriva il primo bilancio d'impatto

Stimato il valore economico prodotto dalle azioni della società calcistica descrivendo l’impatto generato sulle persone che sostengono la squadra

FC Internazionale v AS Roma - Serie A

26 febbraio 2017 - La Roma ha vinto a San Siro contro l'Inter – Credits: Getty Images Sport

Per la prima volta in Italia, una società calcistica come AS Roma, ha stimato il valore economico prodotto dalle sue azioni descrivendo l’impatto generato sulle persone che sostengono e seguono la squadra.

L’ha fatto attraverso la redazione del suo primo Bilancio d’impatto: uno strumento che innova il tradizionale Bilancio Sociale, rivolgendo l’attenzione ad una valutazione economica e quantitativa dei risultati generati più che ad una mera descrizione delle azioni, buone, compiute.

Il lavoro, condotto da ItaliaCamp e validato scientificamente da Liss, analizza le attività più importanti che AS Roma compie - soprattutto nella città e nei territori in cui opera - definendo sia il valore prodotto in termini di fatturato (per gli azionisti) che l’impatto sociale, occupazionale e ambientale, generato per i cosiddetti stakeholder, vale a dire per tutti i soggetti interessati all’attività della società: tifosi, clienti, sponsor, fornitori, istituzioni locali e nazionali.

Il Bilancio d’impatto è la prima esperienza del genere fatta in Italia. Parola di James Pallotta, presidente di AS Roma, che con questo progetto avvia un percorso strutturato di avvicinamento all’innovativa metodologia di misurazione dell’impatto, consapevoli che ogni società non possa esimersi dall’obbligo morale di esercitare un ruolo attivo a favore delle comunità in cui opera.

L’analisi si è, così, focalizzata su quattro aree: attività educative e formative per i giovani, storia del club e brand identity, rapporto con i tifosi e ruolo della società sportiva in veste di ambasciatrice virtuosa della città di Roma. Dodici gli indicatori individuati per i quattro campi di analisi, che hanno permesso di mappare i trenta principali stakeholder della Società.

Dal report è emerso che il valore dell’impatto prodotto dalle attività di AS Roma al termine del biennio di implementazione del modello (nel biennio 2015–2017) è stimabile tra i 10 e 15 milioni di euro. Valore che non tiene conto sia del possibile incremento delle aree di analisi che del potenziale fattore moltiplicatore dello stadio di proprietà.

Per consolidare la rilevanza del percorso intrapreso, si costituirà in Luiss uno osservatorio e un insegnamento dedicato agli strumenti di misurazione dell’impatto. L’obiettivo è formare professionisti dotati di competenze specifiche nella generazione e valutazione dell’impatto, attraverso tecniche innovative che rendano, pieno e consapevole, lo sviluppo delle proprie capacità sia nel mondo del lavoro che, più in generale, nel proprio essere cittadini

Il mondo dello sport, la sua influenza sul contesto economico nonché su quello sociale necessitano, infatti, di metodologie di analisi e rappresentazione diverse rispetto al passato, essendo profondamente mutate le conseguenze che l’attività sportiva in sé, e le infrastrutture ad essa collegate, sono in grado di produrre nella realtà a cui si riferiscono.

Cosicché, se le scelte strategiche di società come AS Roma saranno dettate e orientate dalla volontà di attivare investimenti capaci di generare un impatto sociale, concreto, misurabile e prevedibile, sarà più semplice comprendere, per i tifosi come Antonello Venditti: “cos’è che mi fa sentire importante anche se non conto niente”.

[Una versione più breve di questo articolo è stata pubblicata sul numero 15/2017 di Panorama, in edicola dal 30 marzo 2017]

© Riproduzione Riservata

Commenti