Perché Ryanair ha fatto causa a eDreams e Google

Il vettore irlandese lamenta un uso ingannevole della pubblicità

Michael O’Leary

Michael O’Leary, amministratore delegato Ryanair – Credits: Eric Piermont/AFP/Getty Images

Stefania Medetti

-

Dopo che il tribunale tedesco le ha dato ragione e dopo che i recenti appelli per un cambio di rotta sono caduti nel vuoto, Ryanair ha denunciato eDreams e Google presso l’Alta Corte irlandese. L’accusa? Pubblicità falsa e ingannevole. Secondo un comunicato stampa diffuso da Ryanair, infatti, i viaggiatori che cercano Ryanair sul motore di ricerca Google per prenotare un biglietto aereo visualizzano fra i primi due risultati a pagamento “Ryanair Cheap Flights” e www.Ryanair.eDreams.com. Il sito, lamenta l’azienda guidata dal ceo Michael O’Leary, riproduce il marchio Ryanair per invitare i consumatori ad acquistare i biglietti della compagnia low cost tramite eDreams.

Secondo Ryanair, operatori come eDreams pagano Google per far apparire nei risultati di ricerca il proprio sito prima del sito della compagnia aerea che ricorda di non aver siglato alcun accordo con eDreams per la rivendita dei propri biglietti. Questa situazione, a quanto emerge dal comunicato stampa, impatta anche sulla qualità del servizio offerto ai viaggiatori che acquistano i biglietti Ryanair tramite eDreams e lamentano problemi come discrepanze nelle prenotazioni, nella registrazione dei bagagli, di passeggeri aggiuntivi e nell’aggiornamento dell’anagrafica. Ryanair sottolinea che il problema con la trasparenza nella vendita di spazi pubblicitari viola anche il codice di condotta di Google.

La risposta di eDreams non si è fatta attendere: “La causa contro Google e eDreams è appena stata depositata, quindi non c’è molto che possiamo dire, se non che siamo fortemente in disaccordo con la posizione di Ryanair. L’azione è chiaramente un tentativo da parte di Ryanair di fermare le agenzie viaggi online dall’offrire ai viaggiatori il prezzo e la scelta migliore quando si tratta di prenotare un volo”. A questo punto, dunque, bisognerà vedere cosa deciderà l’Alta Corte irlandese. Il risultato, infatti, non è scontato, perché se è vero che il tribunale tedesco ha dato ragione alla compagnia irlandese, l’Alta Corte spagnola, nell’ottobre 2013, ha deliberato in favore di eDreams.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ryanair: i nuovi servizi per i clienti e per il business

La nuova strategia della compagnia low cost che cresce ancora ma si scontra con una concorrenza sempre più agguerrita con cui fare i conti

RyanAir e EasyJet, attente arriva Norwegian Air Shuttle

Una flotta nuova ed efficiente, delocalizzazione e tratte a lungo raggio, ecco come Bjorn Kjos insidia Ryan Air e EasyJet

Commenti