Mondadori-Rcs Libri: "Nessun problema sui tempi Antitrust"

Lo ha dichiarato Ernesto Mauri, amministratore delegato di Segrate

Mondadori-Segrate

Il palazzo Mondadori a Segrate, Milano – Credits: Simone Comi/Ansa

Redazione Economia

-

Non ci sono problemi per l'istruttoria dell'Antitrust sull'acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori. Lo ha affermato l'amministratore delegato Ernesto Mauri, oggi a margine di un convegno a Milano. "L'Antitrust sta lavorando - ha detto - la scadenza è il 31 marzo, ci hanno detto che non ci sono problemi a dare una risposta entro quella data".

Il 2015 per Mondadori "è finito bene, con un risultato nettamente migliore rispetto al 2014 e un indebitamento basso sotto i 200 milioni", ha aggiunto Mauri. "Gli ultimi due anni sono stati molto positivi, siamo usciti dalla fase di emergenza e siamo in quella di sviluppo, con la possibilità di investire". Le linee di crescita, ha spiegato l'ad, sono quelle di un investimento nel digitale oppure di un consolidamento.

Mauri conferma a questo proposito l'interesse per le attività del gruppo Banzai nell'e-commerce: "Se fosse in vendita saremmo interessati, ma è stato detto che non è in vendita. Comunque non abbiamo fatto nessuna offerta". Tra i dossier sul tavolo anche quello dei periodici del gruppo francese Lagardere: "Abbiamo esaminato il dossier ma ancora non abbiamo fatto
nessuna offerta. Ci sono tante possibilità, bisogna scegliere bene".

© Riproduzione Riservata

Commenti