Italo: 5 anni di crescita

Nato nel 2012, ha trasportato nel 2016 11 milioni di passeggeri. Ora la NTV che lo ha battezzato è pronta a comprare 12 nuovi treni

Italo-ntv

Il treno Italo della linea privata Ntv – Credits: ANSA / MICHELE NUCCI

Redazione

-

Il 28 aprile del 2012 Italo partiva per il primo viaggio lungo la tratta Napoli – Milano con il suo treno AGV 575 di nuovissima generazione, prodotto da Alstom presso gli stabilimenti di Savigliano e La Rochelle.
Iniziava così un' avventura che ha portato la società a trasportare nel 2016 11 milioni di passeggeri (erano 6 nel 2014) con ulteriori ambizioni di crescita. In questi 5 anni, nel frattempo, Italo ha consolidato la presenza sul territorio nazionale aumentando le corse giornaliere e facendo tappa nelle stazioni principali della penisola: Roma Termini, Milano Centrale e Torino Porta Nuova.

I nuovi treni
Per aumentare i collegamenti e mettere a disposizione dei viaggiatori sempre nuovi e comodi servizi, Italo ha deciso di investire nell’acquisto di 12 nuovi treni Alstom, EVOluzione della famiglia dei “Pendolino”, e assumerà 50 persone.

Non solo treno
Nel 2012 è partito come treno ma negli anni si è evoluto, diventando anche bus. Il 13 dicembre 2015 infatti ha preso il via il progetto Italobus, sistema di trasporto integrato rotaia – gomma, che consente di spostarsi dalla stazione di Reggio Emilia AV Mediopadana in 5 città della regione (Modena, Mantova, Parma, Carpi e Cremona). Il progetto si è poi ampliato anche verso le città di Potenza, Matera, Taranto, Ferrandina, Picerno, Lauria, Sala Consilina e Cosenza attraverso la stazione di Salerno; Bergamo, Capriate e l’aeroporto di Orio al Serio tramite la stazione di Milano Rogoredo e Trento e Rovereto da Verona Porta Nuova. 

Ma Italo si è dedicata nel tempo anche a iniziative sociali dedicate al volontariato, alla salvaguardia dei beni culturali nostrani e alla tutela dei diritti di genere; offre il proprio sostegno a importanti eventi culturali che spaziano dall’arte alla musica, mettendo a disposizione sia i propri mezzi (treni e bus) sia i propri spazi (più volte ha ospitato mostre all’interno delle proprie Lounge), oltre a promuovere campagne di sensibilizzazione contro gli sprechi energetici.

Dal 2014, inoltre, partecipa a iniziative dedicate a startup e giovani laureati, con lo scopo di offrire il proprio contributo per far sì che si realizzi il sogno di tanti ragazzi che vogliono affacciarsi al mondo del lavoro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

"Italo. I sensi del viaggio", il nuovo magazine di Ntv

Nuova grafica e contenuti glamour per la nuova versione della rivista, da ieri su tutti i treni e nelle lounge club del gruppo

Nuova musica su Italo treno

Un nuovo accordo consente di ascoltare sette canali musicali aggiornati quotidianamente dai migliori dj di Radio 105, Radio Monte Carlo e Virgin Radio

Commenti