Alitalia-GOL, partnership nei cieli

Firmato con la compagnia brasiliana il primo accordo del piano industriale di Gabriele Del Torchio

Le code di un aereo GOL e di un aereo Alitalia

Il nuovo piano industriale 2013-2016 di Alitalia muove il suo primo passo. E lo fa in direzione del Brasile. Gabriele Del Torchio, amministratore delegato della compagnia italiana, ha firmato oggi un accordo commerciale con GOL, secondo vettore brasiliano con hub a San Paolo, più di un terzo della quota di mercato domestica (in piena concorrenza con la leader TAM), 970 voli giornalieri su un network di 95 detinazioni in 10 Paesi tra America Latina, Caraibi e Usa.

L'accordo, che sarà operativo dopo l'approvazione delle autorità competenti brasiliane, consiste in una partnership commerciale con l'obiettivo di aumentare le destinazioni di Alitalia nel mondo e le frequenze nei paesi già presidiati. Oltretutto sul lungo raggio la compagnia sta investendo anche con l'entrata di sei nuovi aerei entro il 2016. C'è poi una particolarità: Alitalia è l'unica compagnia ad offrire ai propri passeggeri in Brasile la possibilità di acquistare a rate, fino a 12 mesi senza interessi, i biglietti per i voli dell'intero network.

Del Torchio è andato a cercare business in territorio fertile. Il Brasile, infatti, è un mercato in continua crescita e con la partnership con GOL i passeggeri Alitalia potranno accedere a nuove destinazioni partendo da Rio de Janeiro e da San Paolo. L'accordo prevede inoltre la possibilità di accumulare miglia sui voli di entrambe le compagnie e in entrambi i piani di fidelizzazione."È un giorno importante" ha dichiarato Del Torchio. "Con questo accordo gettiamo le basi della nostra crescita sul mercato intercontinentale e diamo via allo sviluppo del nuovo Piano industriale. GOL è una compagnia molto forte in Brasile, mercato per noi fondamentale perché in continua crescita e con una presenza rilevante della comunità italiana".

CHI È GABRIELE DEL TORCHIO

PERCHÈ ALITALIA PIACE ALLA CLIENTELA

© Riproduzione Riservata

Commenti