5 idee per introdurre intelligenza artificiale e machine learning

Chi non ha grandi risorse da spendere può cominciare sperimentando soluzioni modulabili

Intelligenza artificiale

– Credits: iStock - monsitj

Stefania Medetti

-

L’intelligenza artificiale e il machine learning stanno diventando un elemento sempre più importante per la competitività delle aziende, come dimostrano la diffusione delle chatbot e dell’automazione. Le piccole e medie imprese, però, scontano il fatto di non avere le risorse economiche per investire e trarre beneficio da queste tecnologie come già stanno facendo le grandi realtà. Nonostante ciò, le alternative esistono e il "Forbes Technology Council", una community di esperti di tecnologia fondata dall’omonima testata americana, ha individuato una carrellata di idee che permettono di sperimentare con l’innovazione senza spendere una fortuna. 

1. Creare contenuto personalizzato

L’intelligenza artificiale può essere utilizzata per creare contenuto di follow-up personalizzato per clienti e abbonati sulla base delle loro interazioni con le campagne di email marketing, i contenuti del sito o del blog aziendale. In pratica, la fruizione di questi mezzi di comunicazione può guidare nella “composizione” di comunicazioni ad hoc.

2. Sfruttare la capacità di analisi

Le capacità dell'intelligenza artificiale sono molto più ampie di quanto si tenda a pensare in generale. Un’alternativa per chi vuole muovere i primi passi con l’intelligenza artificiale senza investire fortemente nell’apprendimento automatico sono i motori di analisi che permettono di accumulare business intelligence a un prezzo più basso. 

3. Implementare le chatbot

La loro capacità di interagire con i clienti, rispondere alle domande di base e indirizzare le richieste in modo appropriato consente alle piccole e medie imprese di sembrare molto più grandi di quello che sono. Inoltre, offrono la possibiltà di migliorare il servizio clienti, fornendo anche supporto telefonico 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza la necessità di assumere altro personale. 

4. Sfruttare piattaforme open-source

Costruire la propria struttura di intelligenza artificiale è un’operazione complessa e costosa, ma c’è comunque la possibilità di farlo con le formule open-source. I grandi player come Google con Tensorflow e Facebook con Fasttext, per esempio, permettono di implementare intelligenza artificiale nelle proprie applicazioni a un costo più basso.

5. Cominciare da produttività e soddisfazione del cliente

Un’altra strategia utile è cominciare a integrare app che migliorano la produttività della forza lavoro e la capacità predittiva delle scelte dei clienti. Quando questo sistema è rodato, il cloud, l’intelligenza artificiale open source e i modelli flessibili di forza lavoro sono elementi modulabili che permettono di sviluppare in modo efficace ed economicamente vantaggioso l’intelligenza artificiale.

Per saperne di più:

- Facebook chatbot, vi spiego come funzionano

- L’intelligenza artificiale sta entrando in ufficio (ma potrebbe non piacerci)


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Robot e intelligenza artificiale minacciano 66 milioni di posti di lavoro

Per l’Ocse, la mancanza di progetti di formazione e tutela toccherà un lavoratore su sette

Intelligenza Artificiale per la guerra: i dipendenti di Google dicono no

Migliaia di ingegneri si oppongono a Project Maven con cui il Pentagono vuole sfruttare la tecnologia AI per fini bellici

Intelligenza artificiale, ecco quali sono i veri rischi

AI vuol dire opportunità di sviluppo ma anche prevaricazioni che bisogna evitare. Due facce della stessa medaglia su cui riflettere

Commenti