I 10 marchi di maggior valore nel 2018

Le aziende che operano nel settore tecnologico rappresentano quasi un quarto del totale, secondo lo studio di Brand Finance

valore

Banconote di diverse valute - 7 febbraio 2018 – Credits: iStock - H_Galenko

Stefania Medetti

-

La società di consulenza Brand Finance ha reso nota la classifica 2018 dei 500 marchi di maggior valore al mondo. L'elenco ha preso in considerazione gli investimenti in marketing, la percezione del marchio da parte degli stakeholder e la performance sul mercato. I risultati confermano che la tecnologia, come lo scorso annorappresenta la forza trainante dell’economia con il 23% del totale dei marchi rappresentati, seguita da banche con il 14% e telecomunicazioni con l’11%. Come sottolinea Business Insideril valore delle imprese tecnologiche contemporanee è pari a quello di telecomunicazioni, retail e automotive sommati. L’Italia compare al 144° posto con Eni, seguita da Tim (178), Enel (180), Gucci (181), Ferrari (259), Generali Group (265), Intesa Sanpaolo (342), Poste Italiane (366) e Prada (472). Di seguito, i nomi della top ten.

10 - Industrial and Commercial Bank of China

La banca cinese mantiene la decima posizione conquistata lo scorso anno. Il valore del brand ha toccato 59,2 miliardi di dollari con un incremento del 24% sul 2017. Dal 2008 a oggi, inoltre, il peso della Cina fra i marchi globali è passato dal 3 al 15%.

9 - Walmart

Perde l'1% e una posizione la catena di grandi magazzini americana il cui valore si attesta su 61,5 miliardi di dollari. Il futuro presenta delle incertezze, perché l'insegna ha cominciato l'anno chiedendo oltre 60 dei suoi negozi Sam’s Club.

8 - Verizon

L'emorragia di clienti che passano a concorrenti più piccoli come T-mobile ha determinato un calo del valore del marchio dal 5%, valutato adesso 62,8 miliardi di dollari. Verizon perde una posizione in classifica.

7 - Microsoft

Nonostante l'incremento del 6% sul 2017, il valore dell'azienda si attesta 81,2 miliardi di dollari e Microsoft perde due posizioni sul ranking precedente e si allontana da concorrenti come Apple e Google.

6 - AT&T

La società le telecomunicazioni perde il 5% e due posti rispetto allo scorso anno e, per cercare di contrastare la tendenza negativa, ha iniziato a investire nel settore dell’intrattenimento. Oggi è valutata 82,4 miliardi di dollari.

5 - Facebook

Grazie alla posizione di leader nel settore dei contenuti digitali, Facebook vede crescere il proprio valore del 45% e, rispetto allo scorso anno, guadagna ben quattro posizioni. Il marchio è valutato 89,7 miliardi di dollari.

4 - Samsung

Lo scorso anno occupava la sesta posizione e, grazie a un incremento del 39%, il valore del marchio ha raggiunto 92,3 miliardi di dollari. L'azienda coreana è diventata un concorrente di primo piano fra i pesi massimi del settore tecnologico.

3 - Google

Nonostante l'incremento del valore del marchio del 10%, Google perde due posti sulla classifica 2017. Secondo la società di consulenza, ingsyyi, Google beneficia di una posizione da leader fra i motori di ricerca e nella tecnologia cloud, ma sconta la timidezza dimostrata verso altre aree di business. Il marchio è valutato 120,9 miliardi di dollari.

2 - Apple

La società di Cupertino difende il secondo posto e, dopo aver perso il 27% nell’edizione precedente dalla classifica, mette a segno un +37%. Quasi due terzi valore del marchio, che ha toccato 146,3 miliardi di dollari, sono legati alle vendite degli iPhone.

1 - Amazon

La società di Jeff Bezos guadagna due posizioni su 2017 e conquista il podio, complice un incremento del valore del marchio del 47%. Valutata 150,8 miliardi di dollari, Amazon è il più grande rivenditore on-line per capitalizzazione e giro d’affari. La società è ben posizionata per il futuro, considerato il ruolo di leader nel settore dell’infrastruttura per il cloud e dell’elettronica di consumo. Inoltre, l'acquisizione da 13,7 miliardi di dollari dei supermercati Whole Foods ha traghettato il marchio dallo spazio digitale a quello reale.

Per saperne di più:

- I 9 marchi italiani che valgono di più

- I 10 marchi che valgono di più secondo Forbes


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Birra Peroni e gli altri marchi finiti ai giapponesi

La bionda di 170 anni passa ufficilamente ad Asahi. Ansaldo è stata venduta a Hitachi. Lo shopping nipponico è in tutti i settori

La classifica dei marchi che piacciono di più agli italiani

La ricerca Italy Rep Track 2016 mostra cosa preferiscono i Millenials, gli Under35. Da Ferrero a Google, premiano qualità ed etica

I 10 marchi più potenti del mondo nel 2016

Ecco come cambia la classifica firmata da Brand Finance

Commenti