Colloquio di lavoro
iStock - gpointstudio
Colloquio di lavoro
Economia

8 domande da non fare mai alla fine di un colloquio di lavoro

Per giocare bene la partita fino all'ultimo, attenzione agli errori più comuni

Qualche premessa

Tendenzialmente, alla fine di un colloquio succede di sentirsi chiedere se si hanno domande. Da parte del selezionatore, questa richiesta è un altro passaggio chiave nel processo di valutazione, perché quello che si chiede riflette la propria conoscenza dell’azienda, dell’etica del lavoro, del livello di professionalità richiesta e, in definitiva, l’interesse per la posizione. Ecco perché, ricorda Business Insider, è importante fare le domande giuste e, dunque, tenersi alla larga dagli errori più comuni che si fanno in questi casi. Eccoli.

1 - A quanto ammonterà il mio stipendio?

Questa domanda dà per scontato che il posto è vostro, ma non è affatto detto che sia così. Quindi, evitate di domandarlo al primo colloquio, perché il messaggio che rischiate di trasmettere è del tipo: “Sono una persona arrogante e maleducata”.

2 - Quando potrò prendere una vacanza?

Analogamente al punto precedente, non è detto che vi assumano. Inoltre, preoccuparsi di lasciare il lavoro ancora prima di cominciare è un pessimo biglietto da visita.

3 - Come gestite i problemi fra colleghi e superiori?

Il vostro interlocutore penserà subito che avete avuto problemi in passato e che siete una persona con cui è difficile lavorare.

4 - Quali benefit offrite?

Spesso, le aziende comunicano sul proprio sito i benefit per attirare i candidati, quindi potete documentarvi autonomamente in proposito. Inoltre, anche in questo caso, aspettate che vi venga fatta un’offerta di lavoro prima di chiedere.

5 - Lavora da molto in questa società?

Per quanto vogliate apparire socievoli, fare domande personali al vostro interlocutore dimostra una mancanza di tatto e sensibilità.

6 - Controllate le email dei dipendenti e i loro social network?

Evitare di dare l’impressione di essere una persona che ha qualcosa da nascondere. Inoltre, a proposito dei social network, potrebbe darsi che un’azienda valuti anche il rischio di assumere un dipendente che si trasforma in un pessimo biglietto da visita online.

7 - Com'è andato il colloquio?

Non mettete in imbarazzo il vostro interlocutore. Aspettate che vi comunichi l’esito e, nel caso in cui fosse negativo, contattate la persona in un secondo momento per chiedere se potete avere informazioni aggiuntive che vi saranno utili per i colloqui futuri.

8 - Nessuna domanda

Non avere nessuna cosa da chiedere potrebbe essere percepito in modo più negativo di una domanda fuori luogo. Perché svela molto del vostro modo di comunicare, della vostra personalità, della fiducia (o mancanza di fiducia) in voi stessi e potrebbe lasciare una cattiva impressione al selezionatore.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti