stipendio
iStock
stipendio
Economia

10 segnali che indicano che siete sottopagati

Ecco quali variabili devono far suonare un campanello d’allarme

Qualche premessa

Secondo una ricerca condotta dal sito di selezione del personale americano Glassdoor.com, il 39% dei dipendenti è convinto di non ricevere il giusto compenso per il proprio lavoro. Le aziende fanno il possibile affinché i colleghi evitino di confrontare le buste paga e questo rende difficile valutare se l’ipotesi di essere sottopagati corrisponda al vero. Per aiutare a valutare la propria posizione, Business Insider pubblica una carrellata di variabili che possono confermare i dubbi. Di seguito, le prime dieci.

1 - Annunci online

Uno dei segnali più evidenti è rappresentato dagli annunci per la selezione del personale pubblicati dall'azienda per cui lavorate. Verificate le specifiche del profilo e il livello del compenso: se i primi corrispondono al vostro, ma il secondo no, è il segno che siete sottopagati.

2- Fatturato

Se lavorate per una società privata, può essere difficile misurare il fatturato. Ma se avete la possibilità di discutere l’andamento del business con il vertice, è un’occasione per approfondire le cose. Se il giro d’affari è cresciuto a doppia cifra, ma il vostro compenso no, potrebbe essere arrivato il momento di chiedere un aumento.

3 - Ricerche

Siti come PayScale, Glassdoor e Indeed rappresentano un parametro per valutare il vostro compenso in base al titolo di studio, alla posizione ricoperta e all’esperienza maturata.

4 - Trend

Partite dal compenso del vostro primo impiego e misurate dove siete arrivati: se non ci sono segni di miglioramento nel tempo, vuol dire che il vostro stipendio è sotto la media.

5 - Confronti

Per quanto le persone parlino poco volentieri del proprio stipendio, confrontare le buste paga è un metodo quasi infallibile per scoprire se si è sottopagati.

6 - Responsabilità

Se il livello dei vostri compiti e della responsabilità è cresciuto, ma il vostro compenso è rimasto al palo, è un segnale da tenere presente.

7 - Mentalità

Se il vostro approccio al lavoro si sostanzia nella felicità di averne uno, non è esclusa la possibilità che dietro quest’atteggiamento si nasconda uno stipendio troppo basso, visto che non siete portati a chiedere di più. E il vostro superiore potrebbe approfittare della situazione per non aumentare il vostro compenso.

8 - Capo

Il vostro capo evita di discutere i vostri obiettivi di crescita professionale? Potrebbe darsi che lo faccia perché sa che questo tipo di confronto vi porterà a parlare anche del vostro stipendio. E non ha alcuna intenzione di farlo.

9 - Reazioni

Se vi sentite in diritto di allungare i tempi della pausa pranzo, portare a casa materiale di cancelleria o avvantaggiarvi di qualcosa messo a disposizione dall’azienda perché vi sembra dovuto, potrebbe essere un segnale che arriva dal subconscio del fatto che ci si senta sottopagati.

10 - Organigramma

Magari avete avuto un aumento negli ultimi due anni, ma si tratta di percentuali nell’odine di 1 - 3%. Se vi trovate nella parte bassa dell’organigramma, potrebbe essere il caso di cercare più informazioni per valutare se siete pagati adeguatamente.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti