valore
iStock
valore
Economia

I 10 marchi più potenti del mondo nel 2016

Ecco come cambia la classifica firmata da Brand Finance

I dati

Nelle prime settimane dell’anno, la società di consulenza britannica Brand Finance ha fotografato l’andamento del valore dei 500 brand più importanti del mondo. La classifica è stata messa a punto tenendo conto di variabili come la conoscenza del nome, la lealtà da parte dei clienti, gli investimenti in marketing, la soddisfazione dello staff e la reputazione aziendale. Di seguito, ecco chi occupa le prime dieci posizioni.

10 – Wells Fargo

Registra l’incremento di valore più alto nella top ten. La società di servizi finanziaria americana, infatti, era al 15° posto lo scorso anno. Il valore del marchio è cresciuto da 34,9 a 44 miliardi di dollari. Brand rating AAA-.

9 – China Mobile

L’operatore di Tlc cinese conquista due posizioni con un valore di 49,8 miliardi di dollari. Brand rating: AAA-. E’ una fra le due multinazionali straniere presenti nei primi dieci posti della classifica.

8 – Walmart

Il valore della catena della grande distribuzione americana passa da 56 a 53,6 miliardi di dollari. L'azienda perde una posizione, con un brand rating stabile a AA+.

7 – AT&T

L’operatore registra un calo del valore da 59,9 a 58,8 miliardi di dollari e scivola di una posizione. Rating invariato a AA+.

6 – Verizon

La concorrenza nel settore mobile si fa agguerrita e il brand dell’azienda registra una sensibile riduzione del proprio valore: da 63,1 a 59,8 miliardi di dollari. L’anno precedente era in quinta posizione. Rating del marchio costante: AAA-.

5 – Microsoft

Il valore del marchio passa da 67,2 a 67 miliardi di dollari. Sufficienti, però, per perdere un posto in classifica vista la dinamicità dei concorrenti.

4 – Amazon

Il colosso dell’e-commerce conquista ben quattro posizioni. Il valore del marchio cresce da 56,1 a 69,6 miliardi di dollari. Rating: da AAA- a AA.

3 – Samsung

Cede il secondo posto e, con un valore del brand da 83 miliardi di dollari, è l’unica multinazionale straniera presente nelle prime tre positioni. Rating del marchio: da AAA- a AAA.

2 – Google

Nel corso dell’ultimo anno, Google ha attraversato radicali cambiamenti organizzativi e, mentre il costo per click della pubblicità online è calato, l’azienda ha migliorato la propria redditività sul fronte mobile. Conquista una posizone e il valore del marchio passa da 76,6 a 94,1 miliardi di dollari e il rating da AAA a AAA+.

1 – Apple

Con un valore del brand che è passato da 128,3 a 145,9 miliardi, non solo la multinazionale di Cupertino è ancora in testa, ma stacca di misura tutti gli altri concorrenti. L’azienda, infatti, è l’unica a superare i cento miliardi di dollari di valore. Rating stabile: AAA.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti