Da Delhi a Londra in autobus: 20.000 chilometri in 70 giorni per un viaggio indimenticabile
Apertura sito

Da Delhi a Londra in autobus: 20.000 chilometri in 70 giorni per un viaggio indimenticabile

L'indiana Adventure Overland ha lanciato il progetto Bus to London, una spedizione per visitare 18 paesi tra Asia ed Europa con tappe in alcune delle città più affascinanti del mondo. Non è un'esperienza per tutti, il biglietto costa 20.000 dollari

Dirigersi dall'altra parte del mondo mette a dura prova perché occorre un lungo viaggio in aereo, magari non sempre comodissimo per chi si accomoda in classe economica che per una decina abbondante di ore deve fare i conti con lo spazio limitato per muovere le braccia e stendere le gambe. Ma se invece di un velivolo la traversata si fa in autobus, come vi comportereste? Nello specifico, non si tratta di approdare in Australia o in Patagonia, bensì di andare da Delhi a Londra, viaggiando per oltre 20.000 chilometri tra 18 paesi per un totale di 70 giorni. Numeri che da soli indicano come il viaggio non sia alla portata di tutti, anche perché il progetto Bus to London prevede al massimo una ventina di partecipanti.

Adventures Overland - Gli interni dell'autobus per viaggiare da Delhi a Londra 

Adventures Overland


La rotta

Il viaggio in autobus più lungo del mondo (è uno dei modi in cui è stato battezzato il piano) parte da Delhi, in India (quindi chi vorrà partecipare deve prima volare nella città del subcontinente, anche se volendo si può scegliere di effettuare la traversata a ritroso, partendo quindi da Londra, ma poi per tornare in Italia bisognerà prendere sempre l'aereo, a meno che non si abbiano soldi, tempo e pazienza in abbondanza per ripetere la tratta) per andare alla scoperta del Myanmar, dove sono in programma sei tappe con altrettante città da visitare per guardare da vicino le tipiche pagode nazionali, poi si sale verso la Thailandia, con sosta di due giorni a Bangkok, per transitare in Laos prima dell'arrivo in Cina. Nei venti giorni da trascorrere nel paese del dragone sono in programma varie visite, inclusa la Grande Muraglia e il probabile incontro con rare specie di panda giganti a Chengdu, poi dritti verso ovest passando tra Kirghizistan, Kazakistan, Uzbekistan con incursioni nelle storiche Tashkent e Samaranda per poi mettere piedi in Russia. Da Volgograd a Mosca si fa rotta in Lettonia e le capitali di Lituania, Polonia e Repubblica Ceca fino alle ultime soste in programma a Francoforte e Bruxelles per concludere una maratona epica nella città della Regina.

Obiettivo primavera 2021

La lunga percorrenza metterà a dura prova i viaggiatori, che tuttavia avranno a disposizione spazi e accessori utili: dalle poltrone reclinabili per rilassarsi e far riposare le gambe alla connessione Wi-Fi, passando per armadi personali, contenuti per l'intrattenimento a bordo, punti ricarica, mini dispensa e kit di primo soccorso. Facile è comprendere quanto un'esperienza simile possa restare in maniera indelebile nella mente di chi la vivrà, a partire dal maggio del 2021, Covid-19 o simili permettendo, ovviamente. "Il periodo migliore per questo tipo di viaggio è tra aprile e giugno, perché è il tempo è favorevole per partire dall'India, passare nel Myanmar e attraversare le montagne di Cina e del Kirghizistan", ha raccontato alla CNN Tushar Agarwal, fondatore insieme a Sanjay Madan di Adventures Overland, società nata nel 2012 e specializzata in viaggi intercontinentali e in aree particolarmente complicate per l'uomo. Il progetto trae spunto dal viaggio in solitario, proprio da Londra a Delhi, compiuto nel 2010 dallo stesso Agarwal, che con la sua azienda ha organizzato tre spedizioni dall'India all'Inghilterra, con i partecipanti alla guida delle rispettive auto, come pure viaggi nell'Islanda innevata e nella regione dei laghi russi.

Il costo fa selezione

L'idea dietro al progetto Bus to London ha preso piede dalle richieste dei clienti, interessati alla maratona a patto di godersi i paesaggi e le soste al meglio, cioè senza lo stress di guidare per decine di migliaia di chilometri. Comodità, tempi dilatati e possibilità di osservare paesi e culture lontane e differenti dalle proprie hanno un costo non indifferente, perché il biglietto si aggira sui 20.000 dollari, anche se c'è l'opzione di prender parte a una o due tappe delle quattro in programma (qui l'itinerario completo). Tuttavia non ci sono limiti di età, tanto che nelle precedenti occasioni il duo al comando ha avuto viaggiatori fino a 5 e 75 anni, anche perché si tratta di un percorso collaudato e sicuro, nel quale si trovano anche guide locali che accolgono e raccontano le rispettive città ai viaggiatori del bus. Non a caso, per quanto strambo possa apparire il piano, finora Bus to London ha riscontrato grande interesse, con oltre 40.000 persone che hanno richiesto informazioni in merito.

Il precedente

Muoversi da Londra a Delhi in autobus non è tuttavia una novità assoluta, perché la percezione onirica dell'India ha spinto in passato tanti europei a viaggiare verso l'ex colonia inglese. Così verso la fine degli anni Sessanta nacquero i tour organizzati come Albert, Silver Express e soprattutto Indiaman, noti anche come Hippie Trail, che il 15 aprile del 1957 partì proprio con 20 passeggeri a bordo per arrivare a Calcutta il 5 giugno dello stesso anno, attraversando Francia, Italia, l'ex Jugoslavia, Bulgaria, Turchia, Iran e Pakistan prima della destinazione finale, raggiungibile con un biglietto da 85 sterline. Di sicuro, 64 anni dopo quel viaggio, la spedizione Bus to London dovrebbe rivelarsi più sicura, comoda e fattibile, probabile invece che sarà simile il senso di magia che pervaderà i fortunati partecipanti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti