marlon-james
Olycom
marlon-james
Lifestyle

'Dark Star', 3 cose da sapere sulla prima saga fantasy africana

Lo scrittore giamaicano Marlon James, Booker Prize 2015, sta lavorando a una serie fantasy ispirata ai miti africani. Ecco i dettagli

Nella letteratura fantasy si possono tranquillamente elencare alcuni elementi ricorrenti, come per esempio cavalieri, elfi, draghi, magie e battaglie, che per la maggior parte delle volte attingono a una tradizione mitologica nordeuropea. Pensiamo, su tutti, al mondo fantastico creato da J.R.R. Tolkien con i suoi Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. Ebbene, per la prima volta un autore prova a proporre una saga fantastica ispirata alla cultura e ai miti africani. Parliamo di Marlon James, scrittore giamaicano vincitore nel 2015 del Man Booker Prize con il romanzo Breve storia di sette omicidi (Frassinelli), che ha recentemente svelato alcuni dettagli sulla sua prossima fatica, intitolata Dark Star (in uscita nell'autunno 2018), una trilogia che, appunto, tenta di rinnovare il genere fantasy attingendo a diverse e inedite premesse culturali.

La trama

'Dark Star' è una saga composta da tre romanzi, ognuno dei quali costruito attorno al punto di vista di altrettanti diversi personaggi riguardo alla stessa vicenda. I protagonisti sono, così come li indica James in un'intervista all'Enterteinment Weekly, “The Tracker, Moon Witch and The Boy”. Li troviamo imprigionati in un castello, in attesa di essere torturati e processati. I tre erano parte di una squadra di otto mercenari incaricati di trovare e portare in salvo un bambino rapito, una missione che si è conclusa dopo nove anni, la morte di cinque loro compagni e dello stesso bambino. Nei tre libri, dunque, intitolati 'Black Leopard, Red Wolf', 'Moon Witch, Night Devil' e 'The Boy and the Dark Star', si trovano tre diverse testimonianze, in un gioco narrativo che porta a pensare, utilizzando le parole di James, che “ogni cosa letta prima non sembri vera”.

Africa fantastica

La saga è ambientata in un luogo indefinito dell'Africa, in un periodo di tempo che si può attestare tra la caduta dell'Impero romano e i regni africani Songhai e Kush, anche se i riferimenti storici sono solo spunti per la creazione di un universo fantastico e immaginifico, proprio come quello della Terra di Mezzo tolkeniana o l'Essos e il Westeros de le Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin.

Molta ricerca e studio

Per realizzare Dark Star Marlon James si è impegnato in un lungo lavoro di ricerca, esplorando il grande bacino di miti e leggende provenienti dall'Africa che finora nessuno aveva mai preso in considerazione per un progetto simile. Linguaggi, storie e leggende sono state amalgamate per creare un mondo nuovo: ogni libro, spiega James, presenterà ampie appendici contenenti traduzioni di termini e mappe dei territori fantastici che fanno da sfondo alla storia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti