Sgarbi-Nugnes
Cultura

Torna "Biennale Milano: international art meeting"

Con Vittorio Sgarbi l'arte contemporanea torna da protegonista a Milano

Dopo il grande successo di pubblico e di critica ottenuto nel 2015, si rinnova l'appuntamento con "Biennale Milano: International Art Meeting": kermesse nata dall'idea del manager culturale Salvo Nugnes e che si avvale della partecipazione straordinaria del critico d'arte Vittorio Sgarbi.

Dall'11 al 15 ottobre, quindi, negli spazi di "Brera Site" in via delle Erbe 2 e di "Milano Art gallery" in via Alessi 11 l'arte contempoanea torna protagonista: e oltre alle opere di un selezionato gruppo di artisti, che proporranno stili eterogenei, il pubblico potrà seguire numerosi eventi con importanti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.

"Milano è la capitale dell'arte democratica" spiega l'ideatore della Biennale Milano, Salvo Nugnes "è una città che dà a tutti la possibilità di esprimersi, senza alcun snobismo. In più, vive in lei un tale fermento artistico e culturale che sembrava impossibile non avesse una sua Biennale".

E sono di questo parere anche tantissimi personaggi che hanno voluto regalare alla novella Biennale un messaggio di incoraggiamento: dal sindaco di Milano Beppe Sala, che l'ha definita "un'iniziativa coinvolgente e di valore che, sono certo, saprà suscitare l'attenzione di un pubblico eterogeneo" allo scrittore Stefano Zecchi, che loda la Biennale per il suo riuscire ad "avvicinare l'arte al design", fino al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, secondo il quale "Biennale Milano non è una semplice mostra, ma un’esposizione collettiva concepita per valorizzare al meglio ogni forma d’espressione artistica".

Ma quello che Nugnes intende promuovere, con la "sua" Biennale, è anche un certo modo di fare cultura, che in Italia a suo parere spesso viene a mancare:"Nel creare questa kermesse" spiega il manager "mi sono ispirato ad "Art Basel" (evento di importanza mondiale, dedicato all'arte, che si tiene in dicembre a Miami ndr) e al fermento culturale che riesce a creare. Per questo affianco alla pittura, alla scultura e alla videoarte anche l'intrattenimento puro: tutta una serie di eventi, con personaggi dello show system con i quali i visitatori possono intrattenersi, chiacchierare, confrontarsi."

E se per Vittorio Sgarbi, l'edizione 2017 sarà "una chiave per capire a che punto è lo stato della ricerca artistica", l'apertura della kermesse sarà proprio all'insegna dello spettacolo: è infatti Pippo Franco con "La vita è arte" a dare il via alla Biennale Milano, che gode del patrocinio dell’Unesco, del Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, della Regione Lombardia, della Provincia e del Comune di Milano.

Tutte le informazioni e il programma della manifestazione sono su www.biennalemilano.it


© Riproduzione Riservata

Commenti