Libri

"Il realismo è impossibile" di Walter Siti

Il saggio di uno degli ultimi intellettuali consapevoli

Credits: Ufficio stampa

Scoprire che cosa è vero e che cosa verosimile, che cosa è realistico e che cosa è solo noiosamente corretto, che cosa risulta voyeurismo stereotipato e che cosa invece palpitante esposizione biografica. Nella vita come nella sua narrazione. Farlo in un percorso netto attraverso la storia della letteratura, con citazioni, aneddoti e camei critici, dai mistici a Woody Allen, da Plinio il Vecchio a Vladimir Nabokov. Questo è il breve ma denso saggio di Walter Siti, che lui stesso ha definito "bieca ammissione di poetica".
Perché leggerlo
Siti è uno degli ultimi intellettuali consapevoli, in grado di "ammaestrare e far capire cose che giacciono nell’inconscio personale e collettivo". Chi scrive si sentirà sollevato da questo catalogo di limiti uguali per tutti. Chi legge si sentirà scoperto e amato.

Il realismo è impossibile di Walter Siti
(Nottetempo, 80 pagine, 6 euro)

Leggi Panorama on line

© Riproduzione Riservata

Commenti