Due vite in vetrina di Martine & Louise Fokkens

Due gemelle settantenni raccontano episodi piccanti e divertenti della loro lunga carriera nel quartiere a luci rosse di Amsterdam. E una di loro è ancora in attività…

Marina Jonna

-

Una lunga carriera duranta quasi cinquant’anni e all’attivo di 400 mila uomini (o forse qualcuno di più…come dicono loro).

Le due prostitute più celebri e longeve del quartiere a luci rosse di Amsterdam (De Wallen), Martine e Louise Fokkens si mettono a nudo (non ridete) e raccontano nel libro Due vite in vetrina (Vallardi) le loro esperienze, riassunte in brevi episodi ricchi di umorismo e particolari piccanti. Il libro inizia con il racconto del loro ingresso nel mondo della prostituzione: i loro dubbi iniziali, le prime paure e poi la scelta. Definitiva.

Le due gemelle lasciano trapelare anche i loro trucchi per soddisfare al meglio i propri clienti….”perché in fondo gli uomini sono come le macchinette del caffè: se conosci i meccanismi li fai funzionare”.

I capitoli, brevi e senza veli, sono scritti con naturalezza e simpatia e aprono uno spaccato sul mondo della prostituzione e sulle esigenze dei clienti che a volte fanno sorridere: dallo schiavo che va punito e rinchiuso nello sgabuzzino al cliente che arriva e vuol finire tutto in tempo utile a riutilizzare lo stesso biglietto del tram. Fino ai clienti più affezionati che le hanno accompagnate nell’arco di tutta una vita. E che ancora oggi sono presenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti