Libri

Vendita dei libri in Italia: i dati dell'Aie

In calo il mercato del libro e anche il numero di lettori, ma l'offerta e gli acquisti degli ebook sono in crescita

(Ansa)

La 64esima edizione della Buchmesse di Francoforte , il più importante appuntamento per lo scambio dei diritti del settore editoriale librario, è stata l'occasione per l'AIE (Associazione Italiana Editori) per diffondere i dati dell'editoria italiana.

Per la prima volta negli ultimi tre-quattro decenni il mercato del libro, che aveva mostrato storicamente un andamento anticiclico, si allinea alla generale crisi dei consumi. Ecco i dettagli del Rapporto 2012 a cura dell'ufficio studi AIE .

2012 grigio per il mercato del libro
Se già nel 2011 il mercato del libro era in una zona d'ombra, peggiora nel 2012: lo scorso anno ci fu un -3,7% nel giro d'affari (dati Nielsen), quest'anno nei primi nove mesi del 2012 un -8,7%.

Si legge di meno
Per la prima volta dal 2007 anche la lettura registra una flessione. Nel 2011 sono stati 25,9 milioni gli italiani ad aver letto almeno un libro nell'anno in Italia, 723mila in meno del 2010.

Tedeschi grandi lettori
Gli italiani (sopra i 6 anni) ad aver letto almeno un libro all'anno nel 2010 rappresentavano il 46,8% della popolazione, nel 2011 sono scesi al 45,3%. Per un confronto con gli altri Paesi, legge ben il 61,4% degli spagnoli, il 70% dei francesi, l'82% dei tedeschi e il 72% degli americani.

Cresce l'offerta editoriale
Aumentano i titoli e le copie immesse sul mercato, diminuiscono i prezzi medi e si consolida il segmento dell'ebook. A fine dicembre 2011 erano disponibili 19.884 titoli in ebook, nel giugno scorso si è arrivati a 31.615, con una crescita in sei mesi del 59%. A settembre si è passati a 37.662 titoli.

Aumentano le vendite dell'ebook
Accelerazione nelle vendite degli ebook, che rappresentano tuttavia un mercato ancora embrionale, arrivando a fine 2011 a 12,6 milioni di fatturato (+740% sul 2010). Rappresentano lo 0,87% dei canali trade (librerie, grande distribuzione organizzata, librerie online).

Le richieste dell'AIE
Il presidente dell'Associazione Italiana Editori (AIE) Marco Polillo ha chiesto al Sottosegretario Paolo Peluffo, delegato del Governo italiano presente a Francoforte: "Dateci sostegno per far abbassare l'iva sugli ebook dal 21% al 4% e dateci un credito d'imposta sull'innovazione digitale. Ma soprattutto date più attenzione al nostro ruolo di operatori culturali. Sono richieste non troppo onerose per le casse dello Stato ma che stimolerebbero una ripartenza per le case editrici, rimettendo in moto il mondo della lettura".

© Riproduzione Riservata

Commenti