'Sextrology' di Stella Starsky e Quinn Cox. Come amano i segni zodiacali

Dimmi di che segno sei e ti dirò che sesso fai

Starsky e Cox, Sextrology (particolare della cover) – Credits: Ultra edizioni

Valeria Merlini

-

Apprendo con orrore che credevo di avere il meglio in fatto di astrologia: mi sbagliavo. Nella mia libreria fanno bella mostra di sé tomi come Personology, il libro dei destini (ovvero il linguaggio segreto delle date di nascita e quello sulle Relazioni ), ma anche Destiny, sempre incentrato sulle date di nascita, in particolare rivolto a scoprire il segreto del futuro nascosto nel giorno, mese e anno di ognuno.
Che abbia trovato posto anche Sfigology è un dettaglio del tutto irrilevante…

Immaginate quindi la sorpresa quando ho scoperto dell’esistenza di questo imperdibile quanto illuminante volume.
Sextrology (Ultra ) di Stella Starsky e Quinn Cox , gli astrologi più glamour d’America, è un vero e proprio “manuale d’amore” che indaga e svela le preferenze e le caratteristiche di ogni segno zodiacale, dalla cucina alla camera da letto, dalle zone erogene ai bisogni emotivi.

“Il territorio tra sesso e astrologia è ancora troppo poco esplorato, e quello che ci proponiamo è di sviscerarne la complessità della materia e le tante rivelazioni che se ne possono ricavare”.  

Cosa accende la passione della Sagittario? Come attirare le attenzioni di un bell’Ariete? Qual è la strategia migliore per conquistare un bilancino?

“Leggendo Sextrology rimarrete piacevolmente sorpresi, e forse eccitati, nello scoprire che le donne e gli uomini dello stesso “segno sessuale” hanno in comune molto più di una sfilza di banali aggettivi…”.

Tradotto in tutto il mondo, Sextrology è il testo di riferimento per gli astro-amanti, che siano etero, gay o bisex, in cerca di un’avventura o di una storia seria.

“Sextrology esplora l’astrologia e la sessualità con un approccio popolare, divertente e stimolante, senza risultare esageratamente seri".

Sextrology. Come amano i segni zodiacali
di Stella Starsky e Quinn Cox
(640 pagine)

@violablanca

© Riproduzione Riservata

Commenti