Libri

A scuola con gli albi: le potenzialità dell’uso degli albi illustrati a scuola

Antonella Capetti, maestra lettrice compulsiva di albi illustrati, racconta la sua esperienza in classe con i libri in un volume ricco di spunti e riflessioni

A scuola con gli albi

Ilaria Cairoli

-

A scuola con gli albi (Topipittori) di Antonella Capetti, insegnante della scuola primaria e lettrice appassionata di albi illustrati è la preziosa raccolta delle esperienze di lettura e attività portate avanti nelle sue classi.
Non si tratta solo di una raccolta in effetti, ma anche di una riflessione sul significato della lettura in classe, sulla bellezza e la duttilità degli albi illustrati come strumento di lavoro e sullo sforzo di trovare la giusta via per documentare un’esperienza senza ridurla a metodo univoco, a ricetta uguale per tutti.


Uno dei principi pedagogico-didattici che da sempre sostiene il mio fare scuola si fonda sul (tentativo di) mettere il bambino al centro del processo educativo; non un'idea generica di bambino, ma ogni bambino reale che mi trovo di fronte.

Antonella Capetti scrive una bellissima introduzione, da cui deduciamo la profondità del suo sguardo sui bambini e la dedizione al proprio lavoro.

Antonella ha lavorato per 17 anni nella scuola dell’infanzia ed è maestra della scuola primaria dal 2004, la passione per gli albi illustrati caratterizza da sempre il suo lavoro e dal 2013 le attività con i suoi alunni sono documentate sul blog Apedario, da cui in parte prende le mosse questo libro.

È proprio in quella che sembra una contraddizione, "frequentare il bello ovunque si trovi e procedere a tentoni", che possiamo permettere a ogni bambino di crescere e apprendere nel rispetto di sé e degli altri, delle proprie competenze, dei propri tempi e stili d'apprendimento, con l'obiettivo alto di un avvio al pensiero personale e critico.

I capitoli sono organizzati per tematiche e snodi didattici e ogni capitolo si articola attraverso il percorso dei libri letti in classe, documentando le attività svolte insieme alla lettura. Ogni capitolo si chiude con la proposta di una poesia o di una filastrocca, a rimarcare l’importanza di questo tipo di linguaggio. Accoglienza, emozioni, grammatica e sintassi, colori, alfabeto, immagini e natura: questi alcuni dei macro-temi trattati nel libro.

A scuola con gli albi è un libro ricco di spunti, profondo nelle argomentazioni e nelle riflessioni sia sul ruolo delle immagini e delle parole nell’accrescimento del linguaggio, dello sguardo e dell’interiorità dei bambini, sia sull’importanza dell’attenzione che ai bambini si deve in quanto persone, con bisogni ed esigenze diverse, sia ancora sul ruolo che in tutto questo può avere l’insegnante. Uno strumento che può essere davvero prezioso per chi lavora con i bambini, ma anche per chi ama gli albi illustrati e vuole approfondirne le potenzialità.

A scuola con gli albi. Insegnare con la bellezza delle parole e delle immagini, Antonella Capetti, Topipittori, 2018


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

'Tracce' un romanzo sull’adolescenza e sull’11 settembre

Un filo segreto unisce Alia e Jess, entrambe sedicenni a 15 anni di distanza

Commenti