Sasha Grey e le altre: 5 libri scritti da pornostar

Cinema hard e "letteratura" a volte si incontrano e il risultato non è mai banale

sasha-grey-porno-libri

Sasha Grey – Credits: Frederick M. Brown/Getty Images

Davide Decaroli

-

Che il porno attiri sempre parecchia attenzione non lo scopriamo certo oggi. Eppure fa un certo effetto vedere come un minitour musicale di tre giorni (prima al Fuorisalone di Milano, poi a Roma e infine a Bologna) sia bastato per scatenare in Italia una vera e propria Sasha Grey-mania. La venticinquenne ex attrice hard, riciclatasi ormai stabilmente nel dj set, nel cinema colto e nella scrittura, sta facendo parlare di sé praticamente su tutti i media.

E il motivo è da ricercare nel suo sbandierato spirito eccentrico : non solo una virtuosa del sesso estremo, ma anche un'amante di Pasolini e di Herzog, una femminista convinta, un'intellettuale di sinistra a cui piace firmarsi con lo pseudonimo Lotta continua (in italiano, avete letto bene).

Qualunque opinione si abbia dell'affascinante Sasha (al secolo Marina Ann Hantzis), un aspetto rimane incontrovertibile: sa gestire la propria immagine in modo impeccabile e, in quanto a fiuto per gli affari, non ha nulla da invidiare alle varie Lady Gaga o Rihanna.

Ecco perché, dopo il debutto assoluto in libreria con Neü Sex (2011, Vice Books/MTV Publishing), una raccolta di foto personali e autoscatti, nel mondo dell'editoria c'è una certa curiosità per l'uscita del suo primo romanzo, Juliette Society, che in Italia arriverà in estate edito da Rizzoli.

Non è certo la prima volta che una pornostar imbraccia carta e penna per improvvisarsi novella J. K. Rowling. Anche se poi, a onor del vero, parliamo quasi sempre di autobiografie, in cui l'intimità si mischia ai retroscena dell'industria del porno. Partendo proprio dall'ultima fatica letteraria di miss Grey, vediamo insieme qualche esempio.

Juliette Society – Sasha Grey (Rizzoli)
Difficile dire se ci troviamo di fronte al nuovo Cinquanta sfumature , ma le premesse sembrano buone. Un manipolo di uomini dell'alta società, un club segreto, una studentessa di cinema alla riscoperta della propria sessualità: ogni pagina trasuda erotismo e non c'è fantasia che rimarrà repressa. In più c'è l'esperienza della scrittrice, il che di certo non guasta.

Vita da pornostar – Jenna Jameson, Neil Strauss (Sonzogno)
Dai bassifondi di Las Vegas alle vette del cinema hard: ascesa, caduta e rinascita di Jessa Jameson, una delle più grandi pornostar che il mondo abbia mai conosciuto. Il tutto condito da un finale edificante: "Ho sempre cercato qualcuno che sistemasse le cose, senza capire che quel qualcuno sono io. Sono contenta di me".

Gola profonda. Una storia vera – Linda Lovelace, Mike McGrady (Castelvecchi)
Linda Lovelace, pseudonimo di Linda Susan Boreman, nel 1972 divenne un'icona recitando in Gola profonda, il primo film a luci rosse legale della storia. L'autobiografia, scritta sul finire degli anni '80, racconta i drammi e le violenze nascosti dietro al successo, mettendo in evidenza i motivi per cui, dopo essere scappata da quella che viene definita una "prigione", la Lovelace (morta nel 2002) si schiererà apertamente contro l'industria del porno.

E se andassi in Paradiso – Manuela Falorni (Fandango)
La Venere Bianca, una delle più note pornodive degli anni '90, racconta la sua parabola, dal primo striptease fatto per gioco alle performance proibite davanti alla videocamera. Oltre alle vicende piccanti, il libro offre alcuni di spunti di riflessione, tra cui: può una diva hard essere una buona mamma?

Per amore e per forza – Ilona Staller (Mondadori)
Se c'è un'attrice che non ha bisogno di troppe presentazioni, questa è Ilona Staller, in arte Cicciolina. Nella sua storia c'è un po' di tutto: thriller, soap opera e commedia all'italiana. Perché Cicciolina non ha solo monopolizzano il desiderio di molti uomini, ma è stata spesso al centro di scandali e vicende grottesche, nonché la prima interprete di film per adulti (al mondo) a essere stata eletta democraticamente in un parlamento.

--------------------

Juliette Society – Sasha Grey (Rizzoli)
Vita da pornostar – Jenna Jameson, Neil Strauss (Sonzogno)
Gola profonda. Una storia vera – Linda Lovelace, Mike McGrady (Castelvecchi)
E se andassi in Paradiso – Manuela Falorni (Fandango)
Per amore e per forza – Ilona Staller (Mondadori)
Cinquanta sfumature di grigio – E. L. James (Mondadori)

© Riproduzione Riservata

Commenti