Torino, 28/o Salone internazionale del Libro
Libri

Salone del Libro di Torino 2015: 10 appuntamenti da non perdere

Dal confronto tra i due scrittori noir Sebastian Fitzek e Donato Carrisi all'incontro con Emmanuel Carrère

Dal 14 al 18 maggio il Salone del Libro di Torino tocca la sua 28^ edizione proponendo un tomo di eventi: incontri con scrittori, giornalisti, filosofi, studiosi, editori indipendenti, libri insoliti e rari, reading, laboratori, degustazioni e tante altre variabili attorno alla lettura. Ce n'è per tutti i gusti, tanto da perdere il senso dell'orientamento.
Noi vi proponiamo la nostra bussola, dieci appuntamenti che non vorremmo perdere.

1) Partiamo subito da un incontro con un "amico", Stefano Benni, scrittore sagace e amato che si sente quasi di famiglia. Oggi esce il suo nuovo libro Cari mostri e giovedì 14 maggio alle 18 in Sala Rossa è subito tempo di presentazioni. Questa volta la sua penna brillante scende negli anfratti del Male, con ironia, certo, attingendo al grottesco, tuffandosi nel comico, tastando l'angoscia.

2) Venerdì 15 maggio, alle 14, facciamo un salto al Caffè letterario. Non possiamo perderci Giorgio Fontana, il giovane autore di Morte di un uomo felice, Premio Campiello 2014. Con lui c'è anche la collega Chiara Valerio, che ha esordito con il romanzo Almanacco del giorno prima

3) Venerdì 15 maggio è anche l'occasione per incontrare la grande signora del bestseller italiano, Sveva Casati Modignani, alle 17.30 in Sala Rossa. Da poco è uscito il suo ultimo romanzo e subito è entrato nella top ten dei libri più venduti. La vigna di Angelica racconta una nuova saga familiare ambientata nel mondo della produzione vinicola d'eccellenza. Partecipa anche il giornalista televisivo Bruno Gambarotta.

4) Amanti del thriller, l'occasione è ghiotta. Venerdì 15 maggio alle 18.30 in Sala Gialla lo "Stephen King tedesco" Sebastian Fitzek incontra Donato Carrisi. L'uno è degno rappresentante della Germania, Paese d'onore del Salone, l'altro è la penna italiana più nera e... americana. 

5) Per sabato 16 maggio mattinata con la mente sgombra perché alle 11 c'è la "seduta" con lo psicoanalista Massimo Recalcati, in occasione della recente pubblicazione del suo libro Le mani della madre. Dopo l'analisi della figura del padre, il prof volge il suo sguardo al materno, in cui convivono molte possibilità diverse, da lui indagate sulla scorta dell'esperienza clinica, ma anche di letteratura e cinema.

6) Dopo un po' di noir e di psicologia, buttiamoci nell'attualità. Sabato 16 maggio (ore 12.30 in Sala Azzurra) si dialoga di Jihad e Occidente con i giornalisti Monica Maggioni e Cesare Martinetti e soprattutto con lo storico Franco Cardini, autore del libro L'ipocrisia dell'Occidente. Il Califfo, il terrore e la storia.

7) Ecco l'evento più atteso. Da segnare in agenda: sabato 16 maggio, ore 13.30 Sala Gialla. Antonio Scurati dialoga con Emmanuel Carrère, l'autore di Limonov e Il Regno, che ritirerà il premio Mondello Internazionale.

8) Sempre sabato 16 (ore 16, Sala Azzurra), un altro appuntamento con una voce internazionale, quella di Camilla Läckberg, la regina del giallo nordico che ha appena pubblicato Il segreto degli angeli. Con lei ci sarà la giornalista Maria Latella.

9) Domenica 17 ci concediamo l'incontro con il grande narratore della montagna, Mauro Corona, autore del libro I misteri della montagna. Sarà alle 10 alla Casa Circondariale "Lorusso e Cotugno".

10) Chiudiamo con ilarità. Luciana Littizzetto affronta la cretineria contemporanea a colpi di ironia e la trasforma in una risata liberatoria (L'incredibile Urka). Marco Presta racconta di un geometra disoccupato che osserva le anomalie del tempo della crisi da un angolo molto speciale (L'allegria degli angoli). I due sono ospiti della Sala Gialla, lunedì 18 alle 17.30, insieme a Michela Murgia.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti