Aspiranti scrittori in difficoltà, ecco il Pronto Soccorso Narrativo

Dopo una fase sperimentale all'interno del festival Scriba, aprirà i battenti a Bologna all'interno di una storica farmacia del centro

Pronto Soccorso Narrativo

Pronto Soccorso Narrativo – Credits: Associazione culturale Finzioni

Simona Santoni

-

Aspiranti scrittori, amanti della penna con tante buone intenzioni e altrettante incertezze sul mestiere, giocolieri di parole dall'equilibrio precario, avete bisogno d'aiuto? Ecco che arriva il Pronto Soccorso Narrativo, ovvero uno spazio dedicato a narratori in difficoltà.

Apre i battenti a Bologna, come punto di ascolto per chi desidera confrontarsi con professionisti del settore per cercare di migliorare, modificare o sviluppare la propria storia.
A realizzarlo è l'associazione culturale Finzioni (costituita da ex allievi e ora collaboratori della Bottega di narrazione Finzioni fondata da Carlo Lucarelli), con il sostegno di Fondazione Unipolis e con la collaborazione del Comune di Bologna, Settore Sistema Culturale, Giovani e Università.

In via sperimentale farà il suo debutto all'interno di Scriba, il festival dedicato alle scritture di mestiere che si svolge sotto le Due Torri dall'8 al 10 novembre.
Nelle giornate di venerdì 8 (dalle 10 alle 20) e sabato 9 novembre (dalle 10 alle 19) il Pronto Soccorso Narrativo sarà aperto nella piazza coperta di Biblioteca Salaborsa (piazza Nettuno 3), dove i volontari dell'associazione Finzioni metteranno a disposizione la loro esperienza per ascoltare e provare ad affrontare ogni tipo di problema narrativo.
Attraverso un confronto diretto con gli autori si cercherà di superare gli ostacoli di chi deve ultimare un racconto, di chi non trova il finale giusto per il suo romanzo o è pieno di perplessità sulla sceneggiatura di un cortometraggio.

Il via effettivo sarà invece a inizio anno nuovo, quando il Pronto Soccorso Narrativo troverà la sua sede all'interno di una farmacia storica felsinea, la Reale Farmacia Toschi (via San Felice 89), tra iscrizioni latine, arredi del passato e l'antica Spezieria dei vasi Fink: una scelta non casuale visto che, storicamente, la farmacia è sempre stata un luogo dove la gente si reca per chiedere un consiglio o un suggerimento, nelle stesso spirito del Pronto Soccorso Narrativo. 

Il servizio offerto dal PSN è gratuito e rivolto a tutti; ci si accede su appuntamento telefonico chiamando il numero 327.4008628 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13, oppure inviando una mail all'indirizzo info@prontosoccorsonarrativo.it. Il PSN non è un servizio di editing, né una casa editrice e nemmeno un'agenzia letteraria, quindi non fornisce lettura di romanzi o sceneggiature, se non molto brevi. Il personale si limiterà ad ascoltare le storie per poi provare, insieme agli autori, a farle funzionare meglio dal punto di vista narrativo o dal punto di vista della trama.

"Chi inventa storie sa bene che il confronto con gli altri è fondamentale, soprattutto attraverso il racconto della storia a cui si sta lavorando" ha detto Michele Cogo, ideatore del PSN e membro di Finzioni. "Raccontare la propria storia agli altri aiuta a capirla e a scriverla meglio. A questo dovrebbe servire il nostro Pronto soccorso".

© Riproduzione Riservata

Commenti