Premio per la peggiore scena di sesso dell'anno: il favorito è Tom Wolfe

Pare che l’autore americano sia il più probabile vincitore del Bad Sex in Fiction Awards. E non sarebbe nemmeno la prima volta

Tom Wolfe

Tom Wolfe – Credits: Olycom / REX FEATURES

Andrea Bressa

-

Nella short list dello scorso anno entrarono nomi del calibro di Stephen King e Haruki Murakami. Per l’edizione 2012 il superfavorito sembra invece essere l’americano Tom Wolfe. Stiamo parlando del Bad Sex in Fiction Award, annuale riconoscimento assegnato dalla Literary Review , che incorona le peggiori scene hot in campo letterario con il dichiarato intento di “porre attenzione e scoraggiare l’uso superficiale, volgare e spesso ridondante delle scene di sesso nei libri”.

Il 4 dicembre si scoprirà chi sarà il maestro al contrario delle descrizioni piccanti, ma secondo i meglio informati Tom Wolfe avrebbe il primo posto quasi assicurato con il suo Back to Blood , romanzo fresco di pubblicazione (Little, Brown) non ancora sbarcato in Italia.
Il passo incriminato è il seguente:

“Now his big generative jockey was inside her pelvic saddle, riding, riding, riding, and she was eagerly swallowing it swallowing it swallowing it with the saddle's own lips and maw — all this without a word.”

Il punto è che Wolfe non è un novellino del “prestigioso” premio. Già nel 2004 infatti si era aggiudicato l'alloro con Io sono Charlotte Simmons (Mondadori), e a quanto pare non deve aver dato troppo peso al giudizio dal piglio “puritano” della Literary Review.

Gli altri autori in gara sono Nicola Barker con The Yips (Harper Collins), Nicholas Coleridge con The Adventuress (Orion), Nancy Huston con Infrared (Grove Press), Paul Mason e il suo Rare Earth (Or Books), Ben Masters con Noughties (Hamish Hamilton), Sam Mills e The Quiddity of Will Self (Corsair) e Craig Raine con The Divine Comedy (Atlantic Books).

------------------------------

- Back to Blood – Tom Wolfe (Little, Brown)
- Io sono Charlotte Simmons (Mondadori)

© Riproduzione Riservata

Commenti